BlackBerry 10 Alpha introduce un assistente vocale molto simile a Siri [Video]

Non importa cosa pensiate riguardo a Siri, bisogna ammettere che ha davvero suscitato un grande interesse per gli assistenti digitali in tante aziende. I comandi vocali e le altre funzioni di riconoscimento, ovviamente, esistevano molto prima dell’avvento dell’assistente made in Cupertino, ma non erano così evolute.

Poco dopo che Apple ha presentato il proprio assistente vocale lo scorso autunno assiema all’iPhone 4S, anche gli altri produttori hanno iniziato a migliorare la loro tecnologia di riconoscimento vocale. Samsung, per esempio, ha introdotto il suo S-Voice, LG ha il suo Quick Voice, e ce ne saranno certamente altri pronti ad uscire allo scoperto.

Detto fatto. RIM è l’ultimo produttore di smartphone che si aggiunge a questa lista. Il sito CrackBerry segnala che la società ha aggiunto una nuova funzione simile a Siri nell’ultimo aggiornamento di OS BlackBerry 10 Dev Alpha. Eccolo in azione:

Considerate che questa è solo una prima versione Alpha in via di sviluppo (che viene prima della Beta), quindi c’è la possibilità che questa funzione possa cambiare drasticamente nella versione finale di BlackBerry 10. Bisogna riconoscere che da quando il mondo ha conosciuto l’assistente vocale di casa Apple, la funzione è arrivata immediatamente anche sugli altri smartphone concorrenti.

Ma Apple non si è limitata ad ispirare una serie di imitazioni, in realtà la tecnologia è stata portata avanti e migliorata. Molti sostengono che il nuovo Google Now, funzionalità disponibile in Android 4.1, è in realtà migliore di Siri sotto diversi aspetti. Personalmente credo che in parte sia vero, naturalmente bisogna ricordare che Siri è ancora in fase Beta, e che quindi potrà solo migliorare. Vedremo come queste tecnologie si evolveranno nei prossimi anni.

Via | iDownloadBlog

Non importa cosa pensiate riguardo a Siri, bisogna ammettere che ha davvero suscitato un grande interesse per gli assistenti digitali…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: