Quanto potrebbe valere il marchio Apple?

Il Wall Street Journal ha pubblicato oggi un articolo nel quale viene fatto un punto sul valore di mercato di alcuni dei più importanti e noti brand mondiali. Quanto vale oggi il marchio di Cupertino?

Nell’articolo riportato il WSJ prende in considerazione le valutazioni effettuate da due delle più grandi società specializzate nella valutazione e gestione dei brand. Una è Millward Brown, parte del Kantar Group, ovvero la seconda società mondiale di ricerche di mercato dopo la Nielsen Company, mentre l’altra è Interbrand.

Secondo un precedente studio di Millward Brown il marchio Apple potrebbe valere all’incirca 183 miliardi di dollari. Tuttavia secondo lo studio effettuato da Interbrand la valutazione della casa di Cupertino è alquanto differente e la stima della società si assesta a 33,5 miliardi di dollari, meno di un quinto di quello di stimato da Millward Brown.

Il marchio di maggior valore al mondo, secondo Millward Brown, è Apple Inc., il cui valore stimato è quasi un terzo della capitalizzazione di mercato della società che si aggira attorno ai 600 miliardi di dollari. Interbrand di Omnicom Group Inc., giudica invece il valore del marchio nettamente inferiore rispetto alla valutazione di Millward Brown, posizionandola all’ottavo posto in classifica dietro a nomi quali Microsoft Corp, in terza posizione con 59 miliardi di dollari, IBM e Coca-Cola, la quale si piazza al primo posto con 71,90 miliardi di dollari.

 

Perchè una differenza così grande tra le due valutazioni? Una spiegazione prova a fornirla Allen Adamson, amministratore delegato di Landor Associates, società di San Francisco specializzata in consulenza di brand.

Il valore del marchio è sia arte che scienza.  E’ semplice in teoria ma difficile da appuntare nella realtà. Tale valore è determinato essenzialmente da quanto sarebbe disposto a pagare un consumatore per una soda color caramello, rispetto a quanto sarebbero disposti a pagare per una Coca Cola.

Se pensate ai computer per esempio, quanto sareste disposti a pagare per un MacBook Air e un PC Microsoft Ultrabook con le medesime specifiche?  Perchè secondo Interbrand, un computer di casa Apple dovrebbe costare meno di un PC Microsoft. Stessa cosa vale per il comparto dei tablet.  I numeri di Interbrand risultano quindi distorti rispetto alla realtà mentre quelli di Millward Brown, riportati di seguito, appaiono più veritieri.

Via | 9to5mac

 

Il Wall Street Journal ha pubblicato oggi un articolo nel quale viene fatto un punto sul valore di mercato di…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.