In Evidenza
Ultime Notizie

YouTube, l’applicazione ufficiale di Google, sbarca in App Store | Recensione iSpazio



In mattinata, Google ha rilasciato su AppStore la sua applicazione ufficiale del servizio YouTube. L’applicazione, nonostante qualche bug, ha ottenuto un enorme successo e abbiamo deciso di realizzare una recensione completa di YouTube per iOS. Ci farà rimpiangere l’applicazione nativa oppure no?

Probabilmente, chi di voi ha iOS 5 installato sul proprio dispositivo avrà commentato il rilascio dell’applicazione con un’affermazione del tipo: “a cosa serve un’altra app per YouTube se c’è già quella integrata in iOS?”. Effettivamente, fino al rilascio di iOS 6, quest’applicazione risulterà un po’ inutile, ma con la prossima versione di iOS, l’applicazione integrata YouTube sarà rimossa dal sistema operativo mobile di Apple.

Con l’ultima beta, infatti, Apple ha allegato al firmware una nota relativa all’applicazione YouTube, comunicando agli sviluppatori che la licenza necessaria ad utilizzare quell’applicazione sui dispositivi iOS è scaduta, e che Google avrebbe rilasciato una propria applicazione YouTube direttamente in AppStore.

YouTube (AppStore Link)

Nome:

YouTube
Gratis

Categoria:

Photo & Video

Una volta scaricata l’applicazione, avremo subito una lista di video consigliati da YouTube. Utilizzando il pulsante in alto a destra, potremo cercare un video o un canale specifico, mentre con il pulsante a sinistra potremo accedere alle opzioni e alle altre funzionalità dell’applicazione (accessibili anche facendo uno swipe da sinistra a destra).

  

Le Impostazioni dell’applicazione sono essenziali, e ci permettono di selezionare cosa visualizzare all’apertura dell’applicazione (feed delle iscrizioni o solamente i caricamenti) e l’efficacia del filtro “SafeSearch”. Potremo poi accedere ad una guida all’utilizzo dell’applicazione, inviare un feedback agli sviluppatori, leggere i termini di servizio e le norme sulla privacy e visualizzare la versione dell’applicazione.

Cliccando sul pulsante in alto a sinistra dell’applicazione, potremo accedere al nostro account YouTube o visualizzare video da una categoria specifica tra:

  • Popolari;
  • Film e animazioni;
  • Auto e motori;
  • Musica;
  • Animali;
  • Sport;
  • Viaggi ed eventi;
  • Giochi;
  • Persone e blog;
  • Umorismo;
  • Intrattenimento;
  • Notizie e politica;
  • Guide pratiche e stile;
  • Istruzione;
  • Scienze e tecnologie.

Una volta effettuato il login, al menu laterale sarà aggiunta una nuova sezione chiamata Canali, in cui visualizzeremo tutte le nostre iscrizioni. Il pulsante di ricerca, sarà visualizzabile in qualsiasi schermata dell’applicazione. Sarà inoltre possibile effettuare una ricerca vocale dei video. Effettuando un tap su un canale, potremo visualizzare il feed di quell’utente, i video caricati e le sue playlist.

 

Avviando la riproduzione di un video, avremo un’interfaccia molto simile alla WebApp di YouTube, dalla quale potremo visualizzare i video consigliati, i commenti e tutte le informazioni sul video in riproduzione, quali il numero di visualizzazioni, il numero di “Mi Piace” e la data di caricamento.

  

La schermata di riproduzione a tutto schermo, invece, presenta delle opzioni molto semplici.

Potremo infatti votare il video, avviare/mettere in pausa la riproduzione ed accedere ad un sottomenu con svariate opzioni, tra cui:

  • Condivisione sui social network, tramite e-mail, messaggio o appunti;
  • Aggiunta del video alla playlist “Guarda più tardi”;
  • Aggiunta del video ai preferiti o ad una playlist specifica;
  • Segnalazione del video a YouTube.

  

AirPlay:

Per quanto riguarda AirPlay, il discorso è diverso rispetto all’applicazione nativa di iOS 5. Questo nuovo applicativo, infatti, non permette lo streaming video tramite AirPlay, ma solamente dell’audio.

L’unico modo per effettuare lo streaming video (indicato anche da un popup nell’applicazione) sarà quello di effettuare il mirroring AirPlay dello schermo del dispositivo. Ciò, naturalmente, è molto limitativo poiché i dispositivi antecedenti all’iPhone 4S e all’iPad 2 (iPod Touch compresi) non hanno la possibilità di effettuare il mirroring.

In entrambi i casi, comunque, la riproduzione del video (o dell’audio) non potrà continuare in background.

Bug noti:

Attualmente, vi sono due bug rilevanti:

  1. Non è possibile visualizzare il proprio profilo. Potrete comunque visualizzare i caricamenti, le playlist e la cronologia, ma la pagina principale del profilo non sarà caricata.
  2. Non è possibile condividere i video su Facebook. La condivisione tramite altri servizi, comunque, è perfettamente funzionante.

Conclusioni:

Nonostante si tratti di una prima release, l’applicazione si comporta davvero egregiamente. Le sue prestazioni sono buone, la grafica è ben curata e fluida anche sui vecchi dispositivi e la riproduzione dei video avviene senza intoppi. Confidiamo che i due bug più gravi rilevati all’interno dell’applicazione siano corretti a breve con un nuovo update. Naturalmente, se ciò dovesse avvenire, vi verrà comunicato tramite un articolo.

E voi cosa ne pensate di questa nuova applicazione? Preferite l’applicazione nativa?







 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPhone!
quickapp_hover
icon120_663348889
myENIGMA Secure Messaging
quickapp_hover
icon120_869633394
AutoScatto Foto
quickapp_hover
icon120_853089278
BudJet - Il tuo bilancio personale
quickapp_hover
icon120_842642357
Jobrapido Lavoro
quickapp_hover
icon120_842931346
MeglioSaperlo
quickapp_hover
icon120_864217886
Turnica!