In Evidenza
Ultime Notizie

Phil Schiller: ecco perché l’iPhone 5 non ha la ricarica wireless ed il chip NFC



Abbiamo appena assistito alla presentazione del nuovo concentrato di tecnologia Apple. L’iPhone 5 migliora e perfeziona lo smartphone della generazione precedente, includendo l’LTE e rinnovando il design, ma forse si poteva fare di più.

La concorrenza è spietata e gli smartphone prodotti da Nokia e Samsung hanno raggiunto, se non superato, il livello dei dispositivi prodotti dal colosso di Cupertino. Molti si domandano come mai Apple non abbia introdotto tecnologie che abbiamo visto su smartphone concorrenti come la ricarica senza fili del Nokia Lumia 920 ed il chip NFC del Samsung Galaxy SIII.

Alcuni rumors, che si sono rivelati veritieri quasi su tutto quest’anno, parlavano dell’inclusione del chip NFC, la tecnologia che avrebbe reso possibile il trasferimento di denaro in modo immediato e altre interessanti applicazioni. Ma Apple ha deciso di non includere questa funzione nel suo iPhone 5, anche se iOS 6 introduce l’applicazione Passbook che memorizza ticket, biglietti e carte di vario tipo.

In una recente intervista, il Senior VP di Apple, Phil Schiller, ha affermato che l’applicazione Passbook da sola fa già tutto quello di cui ha bisogno il consumatore e funziona senza l’ausilio degli attuali sistemi di pagamento. In effetti i sistemi di pagamento NFC non sono già così diffusi e, per il momento, poter pagare on line scegliendo tra le varie carte di credito visualizzate sullo schermo dell’iPhone 5 è già abbastanza.

Per quanto riguarda la carica senza fili, Schiller fa notare che i sistemi attuali prevedono comunque che il dispositivo sia poggiato su di un tappetino collegato con un filo alla presa a muro. Perciò la convenienza di questo tipo di ricarica, piuttosto che di un semplice cavetto non è molta. Inoltre, come ricorda Shiller, il cavo USB è ampiamente adottato ed è possibile caricare in prese a muro, computer e anche su aerei.

Dover creare un altro dispositivo che deve essere collegato alla presa a muro è in realtà, per la maggior parte delle situazioni, più complicato.

Per quanto riguarda il cambio del connettore dock che è stato presente su iPhone e iPod a partire dal 2003, Schiller ha detto che semplicemente non era possibile costruire prodotti sottili come i nuovi iPhone e iPod senza cambiare il cavo. Shiller ha poi fatto capire che non è una decisione facile cambiare la porta di connessione:

Questo è il nuovo connettore per molti anni a venire

Via | AllThingsD 







 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPhone!
quickapp_hover
icon120_853089278
BudJet - Il tuo bilancio personale
quickapp_hover
icon120_842642357
Jobrapido Lavoro
quickapp_hover
icon120_842931346
MeglioSaperlo
quickapp_hover
icon120_864217886
Turnica!
quickapp_hover
icon120_878598551
Spiagge Cervia
quickapp_hover
icon120_824322889
Guida alle Spiagge Gold