Tempi di spedizione dell’iPhone 5 slittati di due settimane in USA, Francia e Germania!

Questa mattina sono partiti i preordini per l’iPhone 5 in USA, Francia, UK, Germania e altri paesi. Nel territorio americano si sono presentati alcuni problemi nelle prime ore di disponibilità del servizio a causa di un problema legato ai server degli operatori telefonici per la scelta del piano telefonico legato allo smartphone. I problemi però non finiscono qui!

Dopo alcuni black out avvenuti dopo la prima ora di preordini l’Apple Store Online ha subito un aggiornamento grazie al quale sono state aggiornate le date di spedizione. Come sappiamo l’iPhone verrà commercializzato nel primo scaglione di paesi a partire dal 21 Settembre, ovvero poco più di una settimana dalla presentazione, ma a quanto pare Apple ha subito cambiato i tempi stimati per la spedizione passando a due settimane negli Stati Uniti e da due a tre settimane per gli Stati restanti.

Come potete vedere dall’immagine qui in alto anche in molti paesi europei è stata modificata la data di spedizione dell’iPhone passando da due a due/tre settimane. La probabilità che vi sia stata una richiesta numerosa è davvero elevata, ma non si possono comunque escludere problemi interni o gestionali. Il tutto però comporta una certa preoccupazione: e se il numero di iPhone 5 pronti sia di gran lunga inferiore a quello dei pre-ordini effettuati o ancora da effettuare per la prima fascia di paesi?

Se così fosse, potrebbero esservi dei ritardi per il lancio nei territori appartenenti alla seconda fascia, luoghi in cui come ben saprete il nuovo smartphone melamunito arriverà nel prossimo 28 Settembre. Quanto è probabile che ciò accada? Poco, ma l’ipotesi non è comunque da scartare. Nei prossimi giorni comunque scopriremo sicuramente di più.

Via | Macitynet

Questa mattina sono partiti i preordini per l’iPhone 5 in USA, Francia, UK, Germania e altri paesi. Nel territorio americano…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: