iFixit smonta completamente l’iPhone 5! Ecco tutte le informazioni a riguardo [AGGIORNATO CON VIDEO]

L’iPhone 5 è già in commercializzazione da poco meno di un’ora, per fortuna del fuso orario in Australia e iFixit è riuscito a mettere mano all’iPhone 5 e come di consueto non poteva che iniziare con il suo disassemblaggio.

 

“Ecco finalmente quello che tutti stavamo aspettando: il nuovo iPhone 5!” così esordiscono i ragazzi di iFixit, mentre mostrano il nuovo iPhone (modello nero e ardesia).

L’iPhone 5 è qui, con tutte le sue più acclamate caratteristiche: display retina da 4” 1136 x 640 pixel (326ppi), chip A6 (SoC), fotocamera iSight da 8 megapixel, connettore dock da 8 pin, connettività 4G LTE ed iOS 6.

E’ impossibile confondere l’iPhone 5 dal suo predecessore, in quanto molte parti esterne sono cambiate. La modifica più evidente sta nella parte inferiore del dispositivo, dove è stato sostituito il dock a 30 pin con il nuovo Lightning da 8. Il jack per le cuffie si trova ora sul lato inferiore, proprio accanto al nuovo altoparlante. Altre differenze sostanziali le troviamo nel retro in alluminio in contrapposizione col bordo in acciaio inox del 4S, ed i bordi smussati lungo l’intero perimetro sia della parte anteriore che di quella posteriore.

La batteria è il primo componente esaminato. Ecco le caratteristiche confrontate con l’iPhone 4S ed il concorrente Galaxy S III.

Batteria iPhone 5: 3.8V – 5.45Wh – 1440mAh. Tempo di conversazione: Fino a 8 ore su 3G. Tempo di standby: fino a 225 ore.
Batteria iPhone 4S: 3.7V – 5.3Wh – 1432mAh. Tempo di conversazione: Fino a 8 ore su 3G. Tempo di standby: fino a 200 ore.
Batteria Samsung Galaxy S III: 3.8V – 7.98Wh – 2100mAh. Tempo di conversazione: fino a 11 ore e 40 minuti in 3G. Tempo di standby: fino a 790 ore.

Sul retro della batteria notiamo “MFR Sony” e “Realizzato a Singapore.” All’interno dell’iPhone ci sono diversi tipi di contatti metallici tra cui alcuni a molla per rendere le riparazioni più facili.

Analizzando successivamente la scheda logica troviamo tantissimi componenti:

  • Modulo di amplificatore di potenza Skyworks 77352-15 GSM / GPRS / EDGE
  • Modulo commutatore d’antenna Skyworks 77352-15 GSM / GPRS / EDGE
  • Modulo duplexer Avago AFEM-7813 dual-band LTE B1/B3 PA + FBAR
  • Modulo di amplificatore di potenza Skyworks 77491-158 CDMA
  • Amplificatore di potenza Avago A5613 ACPM-5613 LTE band 13
  • Amplificitatore di potenza per banda UMTS Triquint 666083-1229 WCDMA / HSUPA
  • Accelerometro a tre assi e alte prestazioni STMicroelectronics LIS331DLH (2233/DSH/GFGHA)
  • SoC per il touchscreen Texas Instruments 27C245I
  • Controller touchscreen Broadcom BCM5976
  • Processore Apple A6
  • Modem LTE Qualcomm MDM9615M
  • RTR8600 Multi-band/mode RF

Per chi fosse interessato, potete trovare tutte le caratteristiche aggiornate passo dopo passo al seguente indirizzo. Di seguito vi lascio invece una panoramica generale con le caratteristiche più importanti:

  • Il retro del case unibody ricorda quello dell’iPhone 3GS anche se con gli angoli più simili all’iPhone 4.
  • Grazie alla struttura dell’iPhone 5, rimpiazzare uno schermo rotto sarà più facile che mai, e speriamo anche più economico.
  • La batteria dell’iPhone 5 è una: 3.8V – 5.45Wh – 1434mAh. Assicura: Più di 8 ore in conversazione su rete 3G e 225 ore in standby.
  • L’antenna è una Qualcomm MDM9615M che sta dietro alla connettività 4G LTE
  • Il microfono inferiore (1 dei 3) è incastrato tra il connettore Lightning e l’ingresso delle cuffie. Si confonde perfettamente con la griglia bucherellata.
  • Apple ha cambiato sistema per la vibrazione abbandonando l’oscillatore lineare dell’iPhone 4S a favore di un motore di rotazione con contrappeso.
  • Il tasto home è supportato da una staffa di metallo. Si spera che possa restare integro per più tempo.

L’iPhone 5 è già in commercializzazione da poco meno di un’ora, per fortuna del fuso orario in Australia e iFixit…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: