Problemi con le mappe di Apple: il 90% degli utenti si trova benissimo con la nuova cartografia

Dopo il lancio ufficiale di iOS 6, il problema relativo alle “Mappe” era diventato un caso: oggi, a circa il 90% degli utenti iPhone non interessano i problemi realitivi alla nuova cartografia presente su iOS 6, anzi, la maggior parte di loro si trova praticamente bene con il nuovo servizio turn-by-turn offerto da Apple in collaborazione con Tom Tom.

Nei giorni scorsi, Mike Blumenthal ha condotto un sondaggio online su circa 160 utenti: dal sondaggio, oltre il 50% considera irrilevanti i problemi delle Mappe di Apple, mentre il 23.3% attribuisce alla nuova cartografia Apple un “sufficiente”. Solo il 17.2% percepisce piccoli e fastidiosi errori della applicazioni, ma non così fastidiosi da influire sulle future decisioni di acquisto. Solo il 10% (circa) degli utenti intervistati, considera i problemi delle Mappe di Apple così fastidiosi da influenzare un probabile acquisto di un iPhone.

L’ultimo sondaggio, invece, è stato effettuato da Changewave, che in questa occasione ha avuto modo di eseguire il sondaggio su un numero più alto di utenti: Changewave ha intervistato ben 4270 utenti, effettivamente un campione più significativo rispetto a quello su cui si è basato Blumenthal. Il risultato è stato più o meno uguale a quello ricevuto daBlumenthal: infati, il 90% ha dichiarato di trovarsi bene con Apple Maps. Solo il 10% ha riscontrato dei problemi, e di questi solo il 3% parla di gravi problemi.

Altri dati fuoriescono dal sondaggio di ChangeWave: l’iPhone 5 è l’iPhone più desiderato di sempre, superando anche l’iPhone 4S e l’iPhone 4, quest’ultimo putroppo afflitto dal famigerato “antennagate”.

Via | MaCity

Dopo il lancio ufficiale di iOS 6, il problema relativo alle “Mappe” era diventato un caso: oggi, a circa il 90%…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: