In rete spunta il chip autografato da Steve Jobs in persona

Dopo la scomparsa del co-fondatore di Apple Steve Jobs, abbiamo conosciuto meglio il suo carattere alquanto stravagante. Visionario, arrogante, creativo, folle, egocentrico, Jobs riusciva sempre a stupire con un tocco di originalità. I ragazzi di Tuaw sono venuti a conoscenza di una lettera molto preziosa che l’ex CEO spedì ad un suo ammiratore.

Letters of note è un archivio digitale nel quale possiamo trovare una raccolta di lettere, cartoline, telegrammi, fax e memo. Oggi la redazione di Tuaw ha trovato una lettera pubblicata ad un utente il 6 ottobre 2011, il giorno seguente alla scomparsa del co-fondatore.

La lettera, scritta con macchina da scrivere, riporta la data del 16 novembre 1983 e porta la firma di Francis, un fan di Apple. A quanto pare egli invio una lettera a Jobs nella quale esprimeva tutto il suo entusiasmo sui primi prodotti dell’azienda di Cupertino.

All’epoca Jobs, poco più che 28enne, rispose personalmente alla lettera dell’ammiratore. Jobs non optò per una semplice firma sul foglio di carta ma su un chip ROM Applesoft. Un metodo sicuramente stravagante che conferma la stravaganza di tale personaggio soprattutto agli inizi di Apple.

Via | Tuaw