Cosa è successo al titolo Apple quando ha perso circa il 5,5%?

Giornata nera mercoledì scorso per il titolo della casa di Cupertino, il quale ha ceduto sul mercato azionario oltre 5,5 punti percentuali. Un ribasso giornaliero notevole, imputabile ad una manciata di potenziali fattori, tra cui una notizia male interpretata sulle vendite di iPhone.

Mentre il mercato azionario globale ha goduto di modesti guadagni nella giornata, AAPL ha registrato mercoledì scorso un andamento in ribasso,  continuato poi nella giornata di giovedì, contribuendo quindi ad un tuffo nel proprio indice Nasdaq. Tuttavia un analista ritiene che le perdite hanno creato un’altra opportunità di acquisto per potenziali investitori.

E’ Gene Munster di Piper Jaffray il quale, oltre a vedere questa perdita come una nuova opportunità, pensa che il declino di mercoledì scorso sia dovuto, almeno in parte, ad una notizia male interpretata, pubblicata da DigiTimes.

Un articolo del DigiTimes suggerisce che l’iPhone 5 sta vendendo in base all’analisi delle vendite riportate dai fornitori di chipset wireless. I dati sembrano suggerire un rialzo considerevole nel mese di dicembre. Nello stesso articolo, DigiTimes ha suggerito un declino del 20% nelle richieste di componenti nel prossimo mese di marzo. Credo che questo calo del 20% sia da aspettarselo dopo un lancio in grande stile dell’ultimo trimestre di quest’anno e tale abbassamento nella richiesta di componenti non sia quindi ricollegabile ad una tendenza sulle vendite nel primo trimestre del 2013.

L’analista ha inoltre osservato che le precedenti notizie riguardo al lancio del Nokia Lumia da parte del carrier China Mobile possono aver spaventato gli azionisti i quali potrebbero vedere questo nuovo terminale come una minaccia per l’iPhone in Cina. Gli investitori attendono inoltre impazienti un accordo tra Apple e China Mobile, il quale è attualmente il più grande operatore di telefonia al mondo.

 

Via | Appleinsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: