La FTC indaga sulle condizioni della privacy non chiare presenti nelle App dedicate ai bambini

la Federal Trade Commission, società che si occupa di tutelare il consumatore prima e dopo l’acquisto, ha recentemente pubblicato un rapporto su un’analisi riguardate diverse App dedicate ai bambini, presenti sia su App Store che sul Google Play Store. Tale report, intitolato “App per bambini: le informazioni integrate non sono ancora abbastanza”, è stato stipulato a seguito di un sondaggio applicato a diverse App per bambini.

Il risultato non è stato dei migliori, come affermato dallo staff della FTC (Federal Trade Commission)

Il nostro staff ha esaminato centinaia di applicazioni e giochi per bambini, soffermando l’attenzione sulle informazioni ed i link presenti nella descrizione dell’App. Tali informazioni sono state esaminate  sulla pagina dell’App Store, in quella dello sviluppatore e nell’applicazione stessa. Come scritto nel rapporto, la maggior parte delle applicazioni non è stata in grado di fornire sufficienti informazioni circa se e quali dati avrebbe utilizzato la sudetta App. Ancora più preoccupanti sono le informazioni che l’App condivide con programmi di terze parti, come l’Apple ID, la geolocalizzazione o il numero di telefono, senza avvisare i genitori di tutto ciò. Non solo; all’interno delle applicazioni sono presenti diverse pubblicità e altri collegamenti interattivi, come gli allacciamenti diretti con i social-network, senza rivelare nulla al genitore.

Ovviamente la società non si è limitata a rilasciare il report, anzi, ha già preso in considerazione l’idea di attivare un’azione legale, ricercando applicazioni che violano varie leggi per la tutela del consumatore.

Non si conosce ancora bene quale sarà lo specifico argomento che verrà analizzato, ma si suppone una repentina analisi delle condizioni sulla privacy di ciascuna App.

 via |  MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: