La domanda per gli iPhone 5 è ancora forte, potrebbe vendere 47,5 milioni unità in un solo trimestre

Inizialmente iPhone 5 non ha entusiasmato la stampa ed il pubblico per via delle scarse innovazioni rispetto al modello precedente. Apple ha in seguito avuto problemi di affidabilità in fase di produzione, e non si è rivelata capace di saturare le richieste con prodotti finiti e perfettamente funzionanti. Nonostante tutto sembra che la domanda per gli iPhone 5 sia ancora molto forte e grazie al miglioramento delle rese produttive gli analisti prevedono risultati di vendita incredibili per il trimestre relativo alle vacanze natalizie.

Come abbiamo riportato in una recente notizia, le rese di iPhone 5 sono finalmente sufficienti a soddisfare la domanda, e le attese sugli store online praticamente annullate. La stessa situazione la si ha praticamente in tutti i mercati in cui iPhone è tuttora disponibile, Italia inclusa. Ricordiamo inoltre che iPhone 5 sarà presentato in molti altri paesi in tutto il mondo il prossimo venerdì 14.

Shaw Wu, analista presso Sterne Agee, ha incrementato le proprie previsioni di vendita dello smartphone di Apple ad una stratosferica cifra di 47,5 milioni. Ricordiamo che lo stesso analista aveva in precedenza stimato potenziali vendite per 47,3 milioni unità.

Sono cifre assolutamente sorprendenti se consideriamo che Apple potrebbe vendere più iPhone 5 in un solo trimestre rispetto ai Galaxy S3 (lo smartphone più venduto in assoluto attualmente sulla piazza) venduti da Samsung in tutta la sua permanenza sul mercato, quest’ultimo infatti non dovrebbe superare le 40 milioni di unità nel primo anno di commercializzazione.

Per quanto riguarda il nuovo iPad di quarta generazione, invece, sembra che Apple stessa non abbia puntato molto sulle vendite dell’ultimo modello, presentato un po’ in sordina, e prodotto in quantità piuttosto limitate. Le vendite del modello da 9,7″ sarebbero inoltre rallentate dalla continua crescita del mercato dei tablet da 7″. Infatti le domande per iPad mini sembrano forti, facendo intuire la volontà degli utenti di passare ad un form factor più piccolo e conseguentemente più economico.

Wu continua sul discorso delle azioni Apple: secondo l’analista il titolo della società di Cupertino dovrebbe essere piuttosto volatile fino alla fine dell’anno. Questa instabilità è dovuta a fattori considerati “non fondamentali”, e non come effetto dei risultati economici ottenuti ultimamente da Apple. La situazione dovrebbe stabilizzarsi con l’inizio del nuovo anno, periodo in cui gli investitori dovrebbero tornare a considerare i fattori “fondamentali”.

 Via | AppleInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: