Apple brevetta il proprio sistema di riconoscimento dei volti

Nella giornata odierna Apple ha ottenuto la paternità di un nuovo brevetto. Si tratta di un sistema di riconoscimento facciale che è in grado di analizzare le caratteristiche della persona ritratta nella foto per poterle utilizzare successivamente per determinare l’identità della stessa.

Il brevetto in questione dovrebbe utilizzare un applicazione appositamente studiata che sarà in grado di analizzare l’oggetto o la persona fotografata. Successivamente, verrà creato un “faceprint”, che ritornerà utile all’applicazione, per poter recuperare i dati della persona o dell’oggetto fotografato.

Il brevetto presentato da Apple, come sottolineato dall’azienda di Cupertino, funzionerà con tutte le persone e gli oggetti, ma solo se le loro informazioni sono già presenti sull’applicazione. Infatti il software che accompagnerà questo sistema avrà una sorta di “magazzino” in cui andremo a caricare i dati delle persone che ci interessano.

Ma non è finita qui, perché l’applicazione è in grado anche di elaborare i volti, che con il passare degli anni purtroppo cambiano.

Non è la prima volta che Apple presenta un brevetto che tratta il riconoscimento facciale. Già lo scorso anno venne pubblicato un brevetto che descriveva il metodo di face detection con un elaboratore di immagini che compara la foto scattata con un sottoinsieme di riferimento.

Via | AppleInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: