Le email non saranno più le stesse dal prossimo anno con Mailbox [Video]

Nel corso della giornata di oggi la software house Orchestra, già conosciuta per un’app per la pianificazione di eventi ed attività su App Store, ha annunciato Mailbox, client mail che dovrebbe letteralmente rivoluzionare il modo di vedere le email sui nostri smartphone.

Il team che ha lavorato alla produzione di Mailbox ritiene che l’email sia un sistema di comunicazione vecchio ed obsoleto, realizzato con i vecchi criteri di intendere la tecnologia. L’obiettivo della software house è quello di rendere la consultazione e la gestione delle email meno innaturale ed arcaica sugli smartphone moderni.

Orchestra è una software house conosciuta su App Store per Orchestra To-Do, l’app della categoria Produttività scelta come App dell’anno 2011. Con Mailbox il team di sviluppo si pone l’obiettivo di creare un client mail che sia un misto fra un’app di messaggistica ed una per la pianificazione di eventi, in modo da rendere l’utilizzo delle email il più gestibile possibile.

I client mail più diffusi solitamente si basano su numerosi tasti, menu e liste per archiviare, cancellare e salvare le email per mandarle in un secondo momento. Mailbox invece sarà interamente gestibile tramite gesture.

Le e-mail sono state progettate 30 anni fa, per computer posizionati sulle scrivanie. Tutto è stato progettato in modo lento e macchinoso. Se vuoi rendere l’esperienza più fluida e semplice sui piccoli schermi degli smartphone, devi rimodernizzare il tutto.

Sono le parole di Gentry Underwood, CEO di Orchestra. In Mailbox tutto è gestibile tramite swipe: uno swipe a destra e il messaggio viene archiviato, uno a sinistra lo salva per la visualizzazione in un secondo momento. Se invece eseguite uno swipe sulla destra continuando a tenere il dito sullo schermo per qualche secondo il messaggio viene definitivamente cancellato, mentre compiendo la stessa operazione sulla sinistra viene aperta una schermata tramite la quale è possibile spostare il messaggio in altre cartelle.

Secondo Underwood la nuova app è incredibilmente veloce rispetto al client preinstallato su iOS, Mail. Le email in arrivo verranno prima inviate ai server di Orchestra, che in maniera praticamente istantanea comprimeranno il messaggio e, una volta ridotte sensibilmente le dimensioni dello stesso, questo arriverà sul nostro smartphone.

Scrivere un’email sarà più come inviare un tweet e in via del tutto automatica saranno rimosse tutte le informazioni inutili, come ad esempio le firme digitali. I messaggi verranno visualizzati come singole frasi di una sessione di chat, piuttosto che come email vere e proprie. Tappando sul singolo messaggio verranno visualizzate tutte le informazioni relative al mittente, destinatario, Cc, ed altro.

Inoltre Mailbox permetterà di salvare i messaggi per una lettura in un secondo momento. Effettuando uno swipe sulla sinistra su un messaggio infatti si aprirà un menu con una griglia di opzioni che permetterà di selezionare una data in cui il messaggio ci verrà nuovamente notificato.

Insomma, di carne al fuoco ce n’è davvero tantissima, ma per una reale “prova su strada” dobbiamo aspettare il prossimo anno, quando Mailbox verrà rilasciato su App Store ad un prezzo ancora non precisato.

Via |  Mailbox

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: