Brightcove: ecco la Tv Apple che vorrei trovare sotto l’albero di Natale

Il fondatore, presidente e CEO di Brightcove, Jeremy Allaire, esprime i suoi pareri sull’attesissima televisione di Apple, che grazie alla tecnologia AirPlay e le applicazioni di terze parti sarà un qualcosa di completamente diverso rispetto ad i televisori tradizionali.

apple tv - ispazio

Brightcove è la celeberrima piattaforma di video on line che utilizzano le più grandi aziende come Fox, Sony Music, Sky e molte altre per i loro siti web. Jeremy  Allaire, il CEO di questa importantissima azienda, questa mattina, con un articolo su AllThingsD, ha discusso circa quella che dovrebbe essere la politica di Apple riguardo il mondo della tv.

Se ne parla da più di un anno, ma la conferma quasi ufficiale proviene dalle stesse parole di Steve Jobs riportate fedelmente nella sua biografia. Molti si aspettavano la iTV di Apple per questo Natale, ma la progettazione del nuovo hardware, gli accordi con i fornitori di servizi radiotelevisivi ed i problemi di approvvigionamento ne hanno rallentato il rilascio.

apple tv - ispazio 2

Però ci sono tutte le ragioni per pensare che Apple lanci la sua nuova tv nel 2013, così il CEO di Brightcove scrive quello che si aspetta dalla società di Cupertino, ma soprattutto cosa vorrebbe sotto il suo albero il prossimo natale.

Secondo Allaire la tv di Apple dovrebbe diventare il modo migliore per fruire dei video on line e per guardare i canali TV; dovrebbe anche essere una specie di console da gioco, andando a ledere il mercato di Microsoft, Sony e Nintendo; ma il punto cruciale è rappresentato dalle applicazioni, che come per iOS, dovrebbe diventare uno dei motivi principali che spinga gli utenti all’acquisto.

dispositivo apple - ispazio

Per diventare in poco tempo leader di questo settore di intrattenimento, Allaire consiglia ad Apple di commercializzare un dispositivo esterno che è possibile collegare già alle tv esistenti, con un prezzo di partenza di 149 dollari. Oltre a questo, Allaire prevede anche una televisione con un grande schermo, ultra piatta, che possieda tutte le funzionalità del dispositivo esterno.

tv ispazio

Il dispositivo esterno da collegare alle Tv dovrebbe contenere un chip A7 quad-core perfezionato per la visione di contenuti 1080p ed i videogiochi con grafica tridimensionale. Inoltre ci dovrebbero essere sensori di movimento e camera frontale per eventuali giochi o videochiamate Face Time. Il televisore vero e proprio dovrebbe essere di 46″ e 60″ con un design simile ad i nuovi  iMac, e l’alluminio nero utilizzato per iPhone 5 ed iPad Mini.

tv ispazio 3

Gli sviluppatori potranno quindi utilizzare i sensori e la camera con delle apposite API, così come fanno attualmente per tutte le funzioni di iPhone ed iPad. Ovviamente i dispositivi iOS potranno comunicare senza fili con la tv ed utilizzarla come un vero e proprio schermo gigante. La tv potrà essere comandata tramite gesture rilevate dai sensori, ma i dispositivi iOS 7 potranno essere utilizzati come dei veri e propri telecomandi.

Jeremy Allaire descrive quindi la tv dei sogni, quella che tutti noi vorremmo scartare sotto l’albero ed utilizzare nella vita di tutti i giorni. Da Apple ci si aspetta un prodotto a dir poco rivoluzionario, ma il colosso di Cupertino riuscirà ad essere all’altezza dei nostri sogni?

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: