Concesso ad Apple il brevetto per i relativi processori A-Series

U.S. Patent and Trademark Office (USPTO), l’ufficio brevetti statunitense,  ha concesso ad Apple la paternità di un importante brevetto sulla produzione di SoC (system-on-chip) per la tutela dei processori della famiglia A-Series, contenuti in tutti gli ultimi dispositivi mobile di Cupertino.

a6x-chipset

Il brevetto concesso ad Apple è il N. 8.334.704 ed è intitolato “Sistemi e metodi per ottenere un sistema-su-un-substrato”. Questo tutela la paternità delle funzioni di base dei processori della famiglia A-Series, presenti nei dispositivi mobile di Cupertino, quali iPhone, iPod touch ed iPad.

Un SoC (system-on-chip) è un processore che dispone al suo interno di tutte le componenti interne di un sistema vero e proprio per il suo corretto funzionamento. Dentro un SoC, infatti, possiamo trovare il microprocessore (CPU), l’hardware dedicato ai calcoli grafici (GPU), la RAM ed altro ancora, come ad esempio i controller I/O, i chip per la comunicazione wireless, gli accelerometri. Queste componenti possono essere inserite sia su piani separati, sia su un unico substrato, chiamato “bare die”.

12.12.18-SoC-2

Il brevetto aggiudicato oggi ad Apple, indica proprio la possibilità di introdurre in un solo chip tutta la serie di hardware sopra elencata. Inoltre sono previsti ulteriori metodi di comunicazione fra i vari dispositivi al suo interno per ridurre ulteriormente lo spazio da dedicare agli stessi.

I SoC di Apple prevedono inoltre uno schema flessibile per la disposizione delle varie componenti al suo interno, grazie ad un circuito stampato flessibile, chiamato “flex” che può estendersi oltre il substrato proprio per avere la possibilità di aggiungere ulteriori componenti. Tramite questo sistema la memoria può essere installata sopra o sotto rispetto al substrato, ma comunque all’interno del SoC stesso, riducendo ai minimi termini gli ingombri assoluti dello stesso processore.

12.12.18-SoC-4

Questo brevetto è stato presentato da Apple nel Settembre 2009, sei mesi prima della presentazione del chip A4, introdotto con il primo iPad, ed inserito successivamente su iPhone 4 ed iPod touch di quarta generazione.

I processori A-Series hanno attualmente ottenuto le loro performance massime con il chip A6X di iPad di quarta generazione con Retina Display, grazie all’inserimento di una CPU dual-core (la stessa di iPhone 5), una GPU quad-core di ultimissima generazione e notevolmente performante, e 1GB di RAM. Il tutto all’interno un singolo microprocessore!

Via | AppleInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: