Angry Birds: a Londra si è svolto il torneo che ha coinvolto 16 team da tutta l’Europa!

Rovio, con la sua saga di giochi Angry Birds, ha creato un vero e proprio esercito di fan disposti, oltre che ad acquistare i relativi gadget, anche a partecipare a tornei a livello europeo.

 angry torneo 1

Sedici team di diciannove nazioni europee diverse si sono sfidate a Londra in quello che può essere considerato il primo vero e proprio torneo di Angry Birds. Il torneo, organizzato da Rovio in collaborazione con Samsung, che pubblicizzava le sue Smart Tv, si è svolto a Londra è stato strutturato in modo davvero simpatico.

angry torneo 2

Le squadre si sono sfidate ad Angry Birds utilizzando come piattaforma di gioco le ultime televisioni Samsung. Queste cosiddette Smart Tv, possiedono una telecamera capace di rilevare i movimenti della persona che vi è di fronte. Bastava stringere il pugno per caricare la fionda, direzionare il braccio per scegliere l’inclinazione e poi aprire la mano per lanciare l’uccellino virtuale.

angry birds torneo 2

La sfida però ha previsto anche una sorta di “caccia al tesoro” per le strade di Londra. I concorrenti sono stati direzionati nei luoghi più importanti di Londra come Trafalgar Square, Piccadilly Circus e il London Eye. Il torneo è stato alla fine vinto dal team della Romania, mentre gli italiani si son dovuti accontentare del dodicesimo posto.

Attualmente i televisori Samsung puntano su un’esperienza ludica semplice ed immediata, come quella offerta dai casual game per smartphone, ma con un’interfacciamento simile a quello offerto dal Kinect. Probabilmente, magari a seguito della discesa in campo di Apple, in futuro le televisioni andranno a sostituire l’esperienza che oggi ricoprono egregiamente le console di Nintendo, Sony e Microsoft.

Via | Multiplayer

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: