Mappe: con Apple, perdersi è molto più facile

Secondo un nuovo studio condotto da CrowdFlower, con le mappe di Apple abbiamo tre volte in più la possibilità di perderci rispetto a quelle che avremmo con Google Maps. Anche il paragone con le mappe di Microsoft sembra essere impietoso per il colosso di Cupertino.

maps-apple-vs-bing-vs-google

Le mappe di Apple non sono affidabili, e questo ormai purtroppo lo sappiamo tutti. Ma il nuovo studio condotto da CrowdFlower riporta una situazione alquanto imbarazzante per il colosso di Cupertino, messa a paragone con i diretti avversari.

Per verificare il comportamento delle Mappe di Apple in relazione a quello delle sue dirette concorrenti (Google e Bing di Microsoft), CrowdFlower ha selezionato 1000 aziende negli Stati uniti, ed altre 100 nel Regno Unito. Per ogni singola entrata, la compagnia ha analizzato due fattori: la possibilità di reperirla in ognuno dei tre servizi di mappe, e se sì, l’accuratezza dei risultati.

I risultati vedono le Mappe di Apple perdere nei confronti sia di Google Maps, che di Bing. Negli Stati Uniti è stata capace di trovare il 75% delle aziende, mentre nel Regno Unito solo la metà. In quest’ultimo caso la terza parte dei risultati viene localizzata in un posto sbagliato, mentre negli Stati Uniti solo il 3,4%.

Google e Bing fanno meglio in tutti i casi, con rispettivamente l’1,1 e l’1,3% di errori sul suolo statunitense. Come possiamo vedere dai grafici, però, nemmeno Bing Maps offre una copertura esemplare, ma non abbiamo evidenziato in passato nessun polverone sollevatosi come nel caso di Apple; segno, questo, che l’azienda di Cupertino ha perennemente troppi riflettori puntati contro, e ogni minimo sbaglio è imperdonabile.

lightview

Il lead product manager di CrowdFlower, Lukas Bergstrom ha dichiarato che “la raccolta dei dati è un compito difficile. Le piccole aziende aprono e chiudono continuamente.” ribadendo la necessità di mantenere i servizi di mappe costantemente aggiornati, “e Apple fa parte del settore da troppo poco tempo. Siamo interessati a monitorare la situazione, ed a vedere come, e se, questa migliori nel tempo.”

Via | iClarified

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: