Le vendite di iPhone 5 potrebbero mancare clamorosamente le aspettative

iPhone 5 potrebbe non vendere come previsto. L’informazione sembra essere stata presa in considerazione dopo un’attenta analisi della linea di produzione dei fornitori della società di Cupertino. Sembrerebbe, in base a questi dati, che Apple potrebbe mancare le aspettative di Wall Street in entrambi i trimestri che si concludono a dicembre 2012, e marzo 2013.

555

Dagli ultimi dati, basati sulle analisi di mercato di Christopher Caso per Susquehanna Financial Group, sembra che iPhone 5 potrebbe mancare clamorosamente le aspettative di vendita degli investitori. La società di Cupertino aveva previsto ordini, relativi ad iPhone 5, per una cifra fra le 40 e le 45 milioni unità. Dalle analisi compiute sulla linea di produzione, invece sembra che non siano previsti ordini superiori alle 40 milioni unità, prevedendo quindi un ammanco considerevole.

Possiamo concludere che le spedizioni di iPhone rischiano di mancare le aspettative degli investitori per il trimestre di dicembre, per quello di marzo, o addirittura per entrambi. I nostri controlli indicano un ulteriore calo nella produzione di iPad da 10″, segno della cannibalizzazione da parte del modello più piccolo, da 7,9″.

Sebbene la cannibalizzazione, ritiene Caso, fosse prevista e non deve essere un motivo di cui aver paura, il taglio di produzione nelle linee di iPhone ed iPad fa pensare che qualcosa all’interno dell’azienda di Cupertino sia cambiata.

Infatti non sembra possibile che questo sia dovuto ad un ipotetico nuovo iPhone in vista, considerato che lo smartphone di Apple è sul mercato solamente da pochi mesi, e nemmeno che possa essere dovuto all’improbabile presentazione del tanto chiacchierato iPhone a basso costo. In realtà, Caso non riesce a spiegarsi quali possano essere con assoluta certezza i motivi dei tagli di produzione, se non un calo della domanda per lo smartphone di Cupertino da parte dei consumatori.

Via | BGR

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: