Masimo iSpO2: misuriamo pulsazioni e quantità di ossigeno del sangue con il nostro iPhone [Video]

Al CES 2013 sono tantissimi gli accessori da utilizzare in maniera complementare al nostro smartphone. iSpO2 è un pulsiossimetro, uno strumento che ci permetterà di controllare la frequenza cardiaca e la quantità di ossigeno presente nel nostro sangue.

ispo2

Sono tantissimi gli utenti che utilizzano il proprio smartphone nelle sessioni in palestra o all’aria aperta. Gli strumenti legati al mondo del fitness, della cura del corpo o per la nostra salute sono tantissimi, e il CES 2013 ne è letteralmente invaso.

L’azienda californiana Masimo ha presentato un nuovo accessorio, l’iSpo2, da collegare al connettore da 30 pin o Lightning dei nostri dispositivi iOS che funge da pulsiossimetro. Questo ci permetterà di conoscere alcuni valori legati all’emoglobina legata nel sangue, in maniera poco invasiva.

ispo2-4

Dovremo semplicemente collegare iSpO2 al nostro dispositivo, ed inserire un dito nell’accessorio in plastica. In questo momento, il pulsiossimetro di Masimo calcolerà in maniera piuttosto semplice i dati del nostro sangue tramite l’utilizzo di tecnologia ad infrarossi, inviandoli al nostri dispositivo iOS.

Masimo iSpO2 non ha ancora raggiunto gli accordi per lo standard FDA, in modo da essere utilizzato per scopi medici, ma la società americana è confidente nel fatto che questi verranno raggiunti in breve tempo. Nel frattempo l’azienda lo consiglia caldamente a scalatori ed aviatori, in modo da misurare la presenza di ossigeno nel sangue ad alte quote.

iSpO2 è già sul mercato al prezzo di 250$. Un prezzo elevato, ma giustificato dal fatto che è l’unico ossimetro disponibile per dispositivi iOS. È prevista anche la compatibilità su Android nel prossimo futuro con un’App apposita.

Via | TheVerge

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: