Facebook Graph Search: Zuckerberg presenta il suo rivoluzionario motore di ricerca [Video]

L’evento indetto da Facebook a Willow Road, a Menlo Park, si è appena concluso. La novità presentata da Mark Zuckerberg è Graph Search, un rivoluzionario motore di ricerca che cambierà il modo in cui le persone cercheranno nuovi contenuti su internet.

facebook ricerca

Mark Zuckerberg sale sul palco in modo davvero entusiasta ed introduce l’evento descrivendo la mission che si pone con la sua società. L’intenzione di Facebook, a detta del suo fondatore, è quella di connettere liberamente persone da tutto il mondo e fornire strumenti sociali per la vita delle persone iscritte.

cardini facebook

Mark ha iniziato preannunciandoche l’evento riguarda il modo di “creare nuove connessioni”. Fino ad oggi i pilastri fondamentali di Facebook sono stati due: la lista delle attività degli amici; la propria timeline. Oggi è stato presentato il terzo elemento fondamentale del social network: Graph Search.

Mark chiarisce che non si tratta di un classico motore di ricerca di informazioni su web. La ricerca si focalizzerà invece su tutti i contenuti condivisi dagli utenti del social network: amici in comune, luoghi, like, foto, commenti e tag saranno accessibili in modo istantaneo e pratico.

facebook graph search

Graph Search è un potentissimo strumento di ricerca che mancava nel social network, capace di rispondere a qualsiasi nostra esigenza, fornendo i contenuti in modo reattivo ed organizzato. Ritroveremo la foto che cercavamo tra  i miliardi di foto viste nel social network in un batter d’occhio, fornendo una descrizione di cosa stiamo cercando. Inoltre servirà, oltre che per ritrovare contenuti, anche per scoprire nuovi contenuti come film, ristoranti o anche servizi, dentisti o dottori.

Tutto ciò non andrà contro la privacy perché ogni contenuto sarà disponibile solo per chi ne ha l’autorizzazione. Mark sottolinea che la privacy è un elemento importante per la sua azienda, basti pensare che il 10% della potenza di calcolo dei server di Facebook è impiegata per controllare i privilegi e quindi l’accesso ad i contenuti condivisi.

facebook graph

La ricerca non mostrerà link ad i contenuti, ma i contenuti veri e propri. Sarà possibile ad esempio cercare “film che piacciono ad i miei amici” per visualizzare la lista dei lungometraggi, con tanto di locandina, che sono stati apprezzati dai miei contatti, ovvero hanno messo “mi piace” alla relativa pagina.

facebook movies

La lista di domande che è possibile fare è davvero infinita. Si potrebbe cercare “l’amico che vive a Palo Alto e a cui piace Game of Thrones” per visualizzare la lista di tutti i miei amici che corrispondono a quelle caratteristiche. Potremo poi cercare “le mie foto con Priscilla” e visualizzare solo le foto in cui siamo al fianco della nostra amica, oppure le “foto degli amici prima del 1990”, nonché “le foto che mi piacciono”.

Ecco una lista di query che sono state mostrate durante la demo di Graph Search e che potremo eseguire non appena il motore di ricerca sarà attivo:

  • la musica che piace alle persone a cui piace Obama;
  • show televisivi che piacciono agli ingegneri del software;
  • film che piacciono ad i miei amici;
  • foto che mi sono piaciute;
  • foto dei miei amici scattate a Parigi;
  • dentisti che piacciono ai miei amici;
  • ristoranti che piacciono ai miei amici indiani;
  • bar a Dublino che piacciono agli amici che abitano a Dublino;
  • paesi visitati dai miei amici;

Oltre a cercare contenuti all’interno del social network, il Graph Search potrà cercare su tutte le pagine di internet grazie a Bing, il motore di ricerca di Microsoft.

Graph Search è ancora in fase beta e costituirà un modo innovativo con cui le persone cercheranno contenuti su internet. La ricerca tra le connessioni di Facebook è disponibile per un numero ristretto di persone che usano Facebook in inglese americano. La pagina ufficiale di Graph Search è disponibile cliccando qui. Fateci sapere cosa ne pensate!

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: