Sterne Agee: la domanda per i componenti di iPhone 5 ‘resta elevata’

Secondo quanto riportato da Shaw Wu, un analista presso Sterne Agee, le notizie degli scorsi giorni riguardo al dimezzamento della domanda per i componenti di iPhone 5 potrebbero essere inventate e false. Secondo l’analista la domanda rimane ad oggi elevata.

iphone5compo

Due giorni fa il Wall Street Journal aveva riportato la notizia del notevole calo della domanda di componenti di iPhone 5 ai fornitori da parte di Apple. Lo stesso WSJ aveva, il giorno successivo, smentito la notizia sostenendo che poteva essere interpretata in maniera differente.

Secondo un annuncio agli investitori di Shaw Wu, analista presso Sterne Agee, il resoconto del WSJ potrebbe essere fittizio. I fornitori, secondo Wu, segnalano ad oggi una forte domanda di componenti per gli iPhone 5. Inoltre Wu ed altri analisti tengono a precisare che un taglio di componenti presso i fornitori non si traduce automaticamente con una inferiore domanda da parte degli acquirenti.

L’opinione più diffusa è che le rese di produzione potrebbero essere drasticamente migliorate, rispetto ai periodi iniziali, quindi Apple avrebbe bisogno di un numero inferiore di componenti per portare a termine la stessa quantità di unità rispetto al passato.

Altri analisti, come Mark Moskowitz per J.P. Morgan, hanno idee simili a quelle di Wu: “Gli annunci riguardo ai dimezzamenti della domanda presso i fornitori sono solamente rumore”.

Sterne Agee consiglia ad oggi, nonostante il valore sempre calante di Apple in borsa, un valore di acquisto sulle azioni della società di Cupertino di 840$ per singola azione. Secondo Wu, inoltre, iPhone venderà circa 47,5 milioni unità solamente nel trimestre relativo a dicembre 2012.

Via | TUAW

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: