Il design degli Apple Store: c’è un brevetto anche per questo!

Come  ben sappiamo, Apple è molto attenta a difendersi da eventuali plagi da parte della concorrenza. A dir la verità l’azienda californiana ha fatto richiesta del brevetto nel Maggio del 2010, ma il Patent & Trademark Office statunitense l’ha reso pubblico solo oggi. D’ora in avanti quindi, altre aziende non potranno copiare il design che ha reso celebri gli Apple Store di tutto il mondo.

Apple Store

Il brevetto contiene 2 riproduzioni degli Apple Store, uno a colori ed un altro in bianco e nero. I disegni mostrano il tipico layout dei negozi di Apple, con tavoli di legno al centro e mensole a muro sui quali i clienti possono utilizzare i prodotti messi in esposizione. Per finire si nota il Genius Bar sul fondo e gli scaffali dedicati agli accessori.

Gli Apple Store sono una parte importante della storia di Apple Inc. ed hanno facilitato ed aumentato esponenzialmente i numeri delle vendite per la società di Cupertino. Il primo negozio è stato aperto nel 2001 in un centro commerciale  della Virginia. Tuttavia, il primo Apple Store aperto con il layout corrente, tutelato dal brevetto, è stato aperto a Pasadena, in California.

Brevetto Apple Store

Steve Jobs e Ron Johnson, ex vicepresidente delle operazioni di vendita al dettaglio, hanno lavorato molto per studiare il design perfetto per gli Apple Store ed infatti negli ultimi anni alcune aziende come Samsung o Microsoft hanno cercato di replicarne lo stile.

Apple ha ora circa 400 punti vendita in tutto il mondo, con un fatturato globale di 16 miliardi di dollari solo nel 2011 e la società sta inoltre continuando ad aprirne di nuovi. Il suo negozio più redditizio è quello di Regent Street a Londra, dove si hanno ricavi per circa 60 milioni di sterline ogni anno, questo equivale a circa  2’000 sterline al metro quadrato.

Via | CultOfMac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: