Apple vuole portare Siri ad un nuovo livello, “un OS dentro un OS”

Secondo quanto letto in un annuncio di lavoro, Apple starebbe assumendo alcuni ingeneri specializzati cui delegare lo sviluppo dell’Interfaccia Utente di Siri ovvero per rendere la famosa “next big thing” ancora più “big“. Sappiamo che l’assistente vocale made in Cupertino è in fase di sviluppo, ed ora sembra giunto il momento di migliorarla.

siri.100411.001

I candidati ideali per ottenere il prestigioso posto di lavoro presso la società di Cupertino devono avere familiarità con Unix, ma specialmente Mac OS X, e possedere una passione forte per la piattaforma Macintosh e per la scrittura di software semplice, elegante che sia divertente e facile da usare. Il principale obiettivo della società sembra quello di migliorare le capacità e dell’assistente vocale per consentirgli di eseguire nuove funzioni anche su Mac.

Apple inoltre dà alcune informazioni aggiuntive ai candidati, ovvero di considerare questo progetto come “un intero OS in miniatura all’interno dell’OS“, in modo da avere un’idea di fondo di ciò che si tratta. Altro elemento chiave è la mancata richiesta di specifiche competenze per quanto riguarda iOS, il che fa pensare ad un’imminente porting di Siri su Mac. L’anno scorso Apple aveva introdotto la funzione di dettatura in OS X, ma ora sembra giunto il momento l’approdo di Siri in tutto il suo splendore, probabilmente già da quest’estate.

MLDictation.4

Un altro requisito che il candidato deve possedere, è una buona conoscenza delle API di sviluppo di Apple sia su OS X che su iOS. Alla fine quindi più che un annuncio di lavoro, sembra quasi una “rivelazione” dei piani futuri della società, che senz’altro è decisa con fermezza a migliorare ed espandere a tutti i prodotti il proprio assistente vocale. Cosa ne pensate?

Via | AppleInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: