Ultrasn0w è adesso compatibile con iOS 6.1, rendendo possibile l’unlock degli iPhone stranieri

È finalmente disponibile il tool Ultrasn0w 1.2.8 per l’unlock della baseband dei vecchi iPhone stranieri. Da adesso è possibile utilizzare iPhone 3GS ed iPhone 4 stranieri anche in Italia, con l’ultima versione di iOS rilasciata pochi giorni fa ufficialmente da Apple.

ultrsnw

In seguito al rilascio di iOS 6.1 e di conseguenza al tool per il jailbreak evasi0n, MuscleNerd ha annunciato l’aggiornamento alla versione 1.2.8 del tool per l’unlock della baseband Ultrasn0w, utile se si ha a disposizione un iPhone di vecchia generazione non italiano.

L’aggiornamento purtroppo non introduce il supporto alle baseband più nuove, limitandosi a rendere compatibili le vecchie già disponibili con la nuova versione di iOS.

L’unica baseband compatibile con iPhone 4 è la 01.59.00, mentre se si ha a disposizione un iPhone 3GS, il tool funziona con le baseband: 04.26.08, 05.11.07, 05.12.01, 05.13.04 e 06.15.00. Se avete un iPhone 3GS che ha una baseband più recente potete installare la baseband 06.15.00 di iPad e poi downgradarla alla versione 05.13.04 utilizzando Redsn0w.

2013-02-07 12.14.25

Negli altri casi è possibile creare un custom firmware con Sn0wbreeze (per effettuare il jailbreak di iOS 6.1 e preservare la baseband) ed installare Ultrasn0w da Cydia per permettere al nostro dispositivo di individuare le SIM non supportate in precedenza.

Ultrasn0w è disponibile su Cydia all’interno della repository del Dev-Team “repo666.ultrasn0w.com”, già preinstallata sullo store virtuale.

La procedura non è compatibile con i nuovi dispositivi perché attualmente non ha alcuna utilità, visto che vengono venduti già sbloccati.

Via | iPhoneBlogr

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: