I prossimi dispositivi Apple potrebbero finalmente fare uso di display OLED?

Apple ha assunto un importante dirigente di LG che si occupava della produzione di display basati su tecnologia OLED. La società di Cupertino potrebbe essersi finalmente decisa ad adottare la nuova tecnologia?

OLED

In passato gli schermi OLED erano piuttosto acerbi con una visualizzazione dei colori totalmente alterata e tendente al ciano, per via della particolare struttura dei subpixel dei pannelli. Con l’ultima generazione di smartphone la situazione è decisamente migliorata, ad esempio Galaxy S3 e Note 2 non soffrono di problemi notevolmente evidenti, sfruttando però la capacità degli stessi di ottenere un contrasto particolarmente elevato con la presenza di un nero profondissimo.

Proprio per questo sembra che Apple voglia entrare nel mercato dei pannelli OLED integrando nel proprio organico il Dr. Jeung Jil Lee, ricercatore presso LG Display ed esperto della nuova tecnologia.

Ma i vantaggi non si fermano solamente dal punto di vista della qualità dell’immagine! Gli OLED permettono luminosità superiori a parità di contrasto, hanno una migliore efficienza in termini energetici, possono essere piegati, hanno un angolo di visione superiore e migliori tempi di risposta.

Ci sono logicamente anche problemi, come con tutte le nuove tecnologie: produrre un display OLED costa mediamente di più rispetto ad un LCD tradizionale ed hanno una durata nel tempo minore, decadendo la qualità di alcuni colori dopo alcuni anni di utilizzo. Per quanto riguarda l’efficienza energetica, gli OLED soffrono vistosamente con le schermate bianche – ad esempio quelle dei siti web – nei quali hanno bisogno di una notevole quantità di energia in più rispetto ai più tradizionali LCD.

Il nuovo “acquisto” sembra però annunciare la volontà di Apple di volersi addentrare meglio nella nuova tecnologia, anche per via dei numerosi brevetti sull’OLED di cui dispone. Un display di questo tipo potrebbe fare la sua apparizione per la prima volta nel tanto vociferato iWatch, ad esempio.

Ma è anche vero che Apple ultimamente ha investito notevoli risorse anche su Sharp e nella sua tecnologia IGZO, per pannelli LCD IPS, i tradizionali che usa la società di Cupertino da tempo per i propri dispositivi desktop, notebook e mobile.

Solo il tempo ci dirà se l’acquisto di Jeung Jil Lee sarà il segnale per cui ci troveremo dei nuovi e fiammanti OLED all’interno dei nostri iPhone!

Via | CultOfMac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: