Grossi problemi di autonomia e surriscaldamento su iPhone con iOS 6.1

Arrivano puntuali le prime lamentele sull’ultima versione di iOS, inerenti ad un netto peggioramento della durata della batteria di iPhone soprattutto quando usato collegato ad una rete 3G. Il motivo sembra essere stato circoscritto, quindi invitiamo tutti i nostri utenti a seguire alcuni piccoli passaggi per ottimizzare la durata del nostro dispositivo.

ios-6-exchange

Se avete avuto problemi di autonomia in seguito all’installazione di iOS 6.1 ed utilizzate un account Exchange per lo scambio di e-mail, il problema dovrebbe risolversi con una procedura di pochi passaggi, cancellando e ricreando il proprio account del servizio di posta elettronica.

Il problema, riportato in precedenza da Vodafone UK, deriva da un bug che sacrifica le performance del chip 3G nei nostri iPhone, che tende a farlo surriscaldare per l’utilizzo improprio dello stesso, causando un consumo eccessivo di batteria.

Dopo il rilascio di iOS 6.1 sono stati, del resto, tantissimi gli utenti a lamentarsi di problemi relativi all’autonomia dei propri iPhone. Il thread relativo sul forum di supporto di Apple ha appena raggiunto le 20.000 visualizzazioni, evidenziando che la situazione non sia assolutamente circoscritta a pochi utenti.

Il problema dovrebbe nascere da un loop infinito di richieste al server di Exchange da parte del dispositivo, che andrebbero ad impegnare in maniera estrema il chip che si occupa delle connessioni wireless. Per risolvere non basta riavviare il proprio dispositivo ma bisogna cancellare il proprio account Exchange ed aggiungerlo nuovamente.

Sarebbe preferibile inoltre non rispondere agli inviti su Exchange, operazione che potrebbe generare nuovamente l’errore. Non sappiamo quando Apple rilascerà ufficialmente un fix per correggere questo bug, in ogni modo restiamo in attesa.

E voi? Avete avuto modo di incorrere in problemi di autonomia dopo il rilascio di iOS 6.1?

Via | iDownloadBlog

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: