iWatch ed iTV sarebbero un grande successo per Apple

Secondo gli analisti, la produzione dei tanto discussi iWatch ed iTV potrebbe far lievitare il fatturato annuo dell’azienda californiana di ben 80 miliardi di dollari. Inoltre questi due nuovi gadgets porterebbero anche a un rialzo del titolo in Borsa, il quale negli ultimi tempi sta cadendo in picchiata.

iWatch

Secondo una ricerca svolta da Katy Huberty, le azioni a lungo termine di Apple sono in calo costante del 4%, nonostante l’azienda nell’ultima riunione con gli azionisti abbia dichiarato una crescita del fatturato di ben il 14%. La situazione del mercato reale contrasta quindi con quella del mercato virtuale.

Questa situazione sta avendo come risultato il malcontento degli azionisti, i quali temono la perdita di quote significative e quindi la contrazione dei margini di guadagno. Secondo l’analista, Apple non dovrebbe limitarsi soltanto alla diffusione di iPhone stipulando nuovi contratti con le varie compagnie telefoniche mondiali, ma dovrebbe spingersi più in là realizzando nuovi prodotti, come l’iWatch e la iTV appunto.

Secondo le stime di Huberty, se un ipotetico iWatch venisse prodotto e venduto a circa 200/300$, Apple venderebbe circa 50 milioni di unità all’anno e accrescerebbe di circa mezzo milione il numero di account su iTunes; tutto ciò farebbe fruttare all’azienda circa 10/15 miliardi di dollari in un anno.

Se a ciò si aggiungesse anche un’eventuale iTV dal prezzo di circa 1300 dollari, Apple ricaverebbe 17 miliardi di fatturato annuo se venduta solo sul suolo statunitense, mentre i ricavi salgono a ben 68 miliardi nel caso di un lancio globale.

In questo modo Apple potrebbe sia rassicurare gli azionisti e quindi migliorare la situazione in Borsa, ma anche ampliare il già ricco ventaglio di servizi offerti, come ad esempio i pagamenti in mobilità grazie ad iWatch e la riproduzione dei video multischermo sulla iTV.

Per il breve termine Huberty crede che l’azienda si risolleverà grazie alla produzione dell’iPhone economico destinato ai Paesi emergenti, alle nuove collaborazioni con NTT Docomo, T-Mobile, e China Telecom ed anche grazie ai dividendi maggiori per gli azionisti.

Via | Apple Insider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: