Scoperto un nuovo bug in iOS 6: permette l’installazione di applicazioni non autorizzate [Video]

Ancora una volta iOS 6 torna a far parlare di sè in negativo. Oltre ai recenti problemi con Exchange e le vulnerabilità della Lock screen, i quali saranno presto risolti tramite un’aggiornamento, oggi emerge un ulteriore bug, non di poco conto.

ios6bg

Come molti di voi sapranno, Apple ha introdotto un’impostazione davvero utile per aziende ed istituzioni, la quale consente di imporre delle restrizioni ad un’account iTunes permettendo l’installazione solo di alcune applicazioni prescelte. Il bug recentemente scoperto dall’utente Matt Cummings, interessa proprio quest’impostazione, visto che permette agli utenti istituzionali o aziendali di bypassare le restrizioni  dell’account ed installare applicazioni non approvate semplicemente modificando l’impostazione dell’account.

La società di Cupertino ha ufficialmente riconosciuto il bug, ma afferma che non sarà risolto con il prossimo aggiornamento, ovvero con iOS 6.1.2. Le impostazioni di restrizione di iOS 6 contengono la voce “Non consentire le modifiche“, il quale appunto blocca l’intero device ad uno specifico account. Questa restrizione viene usata per esempio anche in diverse scuole dove gli studenti a cui viene affidato un’iPad hanno accesso solo ad alcune app utili allo studio. Ecco un video per farvi capire meglio il problema:

L’impostazione sopra descritta può essere evitata con diversi metodi, ma a quanto pare Apple non la correggerà nel breve termine, considerando quanto scritto sul sito 9to5Mac:

Apple non ha confermato quando sarà apportata la correzione del bug, ma come soluzione temporanea consiglia a tutte le aziende o istituzioni di disattivare l’opzione “Installazione applicazioni” nella sezione Restrizioni.

Il bug non è così rilevante per gli utenti privati, ma sicuramente la società di Cupertino non sta facendo una bella figura con il proprio iOS 6. Voi cosa ne pensate?

Via | iDownloadblog

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: