Foxconn: i nostri problemi non sono legati alla produzione di iPhone 5

Il noto partner Apple addetto alla produzione dei prodotti della società, Foxconn, ha recentemente sospeso le nuove assunzioni fino alla fine del prossimo mese, ma questa decisione non è di fatto connessa alla produzione dell’iPhone 5.

foxconn-121016

Bruce Liu, portavoce Foxconn, ha subito smentito queste voci in un’intervista rilasciata a Bloomberg, ed ha rivelato che il blocco delle assunzioni è stato deciso dopo che la maggior parte dei lavoratori sono rientrati dalla pausa del Capodanno cinese. Un rapporto stilato dal Financial Times  però sostiene che il blocco delle assunzioni sia stato implementato da quando la produzione dell’iPhone 5 ha cominciato a rallentare. Questa dichiarazione è stata attribuita di fatto alla portavoce Foxconn, Liu Kun.

Queste dichiarazioni contraddittorie giungono parallelamente a dei nuovi dati, i quali evidenziano che iPhone 5 ed iPhone 4S sono stati i due smartphone più popolari al mondo nel quarto trimestre dello scorso anno. Entrambi i dispositivi hanno battuto lo smartphone di punta della Samsung, il Galaxy S III, e rappresentano un quinto delle vendite totali di smartphone, anche senza considerare l’ancora disponibile iPhone 4.

I rumor di un probabile rallentamento della produzione dell’iPhone 5 hanno subito influenzato le azioni Apple nei primi scambi di questa mattina, facendo registrare una perdita dell’1,9 per cento. Tuttavia, le azioni AAPL hanno cominciato a recuperare già in tarda mattinata, visto che le voci sul rallentamento produttivo sono state prontamente smentite.

Via | AppleInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: