Fortune: Apple è la società più ammirata al mondo per il sesto anno consecutivo!

Apple si posiziona al primo posto per il sesto anno di fila nella classifica annuale della rivista Fortune “Wold’s Most Admired Companies“, ovvero “Le società più ammirate al mondo“.

fortune_logo

Il punteggio si basa su un sondaggio sottoposto a dirigenti di azienda, direttori ed analisti che sono stati invitati a classificare le società secondo nove attributi:

  1. Innovazione
  2. Gestione del personale
  3. Utilizzo delle risorse aziendali
  4. Responsabilità sociale
  5. Qualità del management
  6. Solidità finanziaria
  7. Investimenti a lungo termine
  8. Qualità dei prodotti/servizi
  9. Competitività a livello globale

Apple si è piazzata prima in tutte le categorie, mentre Google e Amazon guadagnano rispettivamente il secondo ed il terzo posto. Ecco la classifica completa del Fortune.

fortune apple

Apple sta affrontando un duro periodo a causa della caduta libera delle sue azioni e la pubblicità negativa accumulata per via delle mappe proprietarie introdotte in iOS 6. Ciò nonostante stiamo parlando di un colosso finanziario che solo nell’ultimo trimestre ha segnato 13 miliardi di utile netto, ovvero è stata la società più redditizia al mondo in quel periodo.

Apple, forte della sua base di clienti affezionati/’fanatici’, si ostina a non affrontare una competizione sulla base dei prezzi, contribuendo di fatto a far considerare ancora oggi i suoi prodotti come dei dispositivi di prestigio. Ciò nonostante vale la pena sottolineare che nell’ultimo trimestre del 2013, l’iPhone 5 è stato lo smartphone più venduto al mondo, seguido a ruota dall’iPhone 4S.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: