Il nuovo iPhone economico non avrà chip Apple, ma gli Snapdragon di Qualcomm? | Rumor

Secondo un report proveniente dal Giappone, sembra che Apple abbia ordinato un grosso quantitativo di chip della serie Snapdragon al colosso produttore di semiconduttori Qualcomm. Sono indirizzati al nuovo iPhone economico?

Qualcomm-Chips-e1295674875370

Non sappiamo nemmeno se questo iPhone economico ci sarà o meno, ma le pagine di tutti i blog del settore quotidianamente non fanno altro che riportarne notizie ed indiscrezioni. Dovrebbe avere un case in plastica e fibra di vetro, costare meno di 300$ ed avere in generale specifiche tecniche inferiori rispetto a quelle del suo fratello maggiore, il 5S che dovrebbe essere presentato entro la prossima estate.

Le ultime indiscrezioni riportate dal blog Macotakara sostengono che il prossimo iPhone low-cost non farà uso dei chip della serie Ax che Apple utilizza per i suoi iPhone tradizionali. “Qualcomm ha ricevuto molteplici ordini per i propri Snapdragon, che saranno utilizzati nella versione economica di iPhone”, riporta la fonte. “La produzione inizierà nel secondo trimestre del 2013.”

Sarebbe il primo dispositivo mobile Apple a non utilizzare chip Samsung, utilizzando il processo produttivo a 28nm di Qualcomm. Non è la prima volta che si sente parlare di un accordo fra Qualcomm ed Apple per quanto riguarda il SoC da utilizzare nell’iPhone economico, specificatamente lo Snapdragon 400 sarebbe un’ottima scelta per un terminale del budget prefissato.

iPhone è da sempre conosciuto come sinonimo di qualità ed eleganza. Che senso avrebbe produrre un dispositivo economico? Apple ha davvero bisogno di un modello simile, o sarebbe solo per accontentare il capriccio degli investitori ed avere utili ancor più maggiori?

Via | iDownloadBlog

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: