Il giudice ordina ad Apple di rivelare il processo di revisione delle applicazioni

Un giudice della California, supervisionando una causa legale sulla privacy nei confronti della società di Cupertino, ha ordinato a quest’ultima di rivelare come esamina le applicazioni pubblicate sullo store di proprietà.

iPhone-5-Apple-Store-1024x768

Oggi scade il termine per Apple per girare al giudice Paul S. Grewal i documenti relativi alla questione. Gli avvocati dei ricorrenti, accusano la società di aver raccolto dati relativi alla localizzazione degli utenti iPhone senza il loro consenso. All’inizio di questa settimana, Grewal ha affermato che:

Fortunatamente per i querelanti, Apple ha fornito da sè prove più che sufficienti per suggerire alla corte di non aver pienamente rispettato l’ordine imposto dal tribunale.

Apple sostiene che sia i suoi clienti che la stessa società, potrebbero essere danneggiati se alcuni di questi documenti fossero “inavvertitamente rilasciati al pubblico o cadere nelle mani sbagliate.”  Martedì, il legale rappresentante della società, avvocato Ashlie Beringer, ha riferito al giudice Grewal che la società ha erroneamente omesso di consegnare i messaggi di posta elettronica dei dirigenti, come richiesto dal tribunale.

Secondo i legali della società, il giudice avrebbe costretto Apple a presentare documenti che non avrebbero dovuto essere rivelati. Ironia della sorte, tali documenti sono stati allegati alla richiesta di archiviazione del caso da parte della società di Cupertino, sostenendo che i querelanti non potevano dimostrare che i proprietari di iPhone fossero stati realmente danneggiati.

iphone5pr-120913-1

Come parte dell’ordine del giudice Grewal, Apple deve rivelare come le applicazioni dell’App Store vengono recensite ed approvate dalla società. Ovviamente il colosso di Cupertino ha pesantemente rifiutato di fornire tali informazioni, sostenendo che la loro divulgazione potrebbe rivelare importanti segreti commerciali, così come mettere potenzialmente in pericolo la vita dei revisori delle app.

Grewal non è d’accordo su tali rischi potenziali, tuttavia ha permesso ad Apple di presentare il processo di revisione delle app ad un numero limitato di soli avvocati. Ovviamente vi aggiorneremo non appena ci saranno novità.

Via | iDownloadBlog

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: