In futuro l’iPhone avrà altoparlanti stereo di alta qualità

Come ben sappiamo, un grande limite dei dispositivi portatili (non solo quelli creati da Apple) è che l’audio in uscita dall’altoparlante non è sempre eccezionale. In alcuni casi abbiamo un audio troppo basso, in altri è gracchiante o di scarsa qualità ed in altri ancora abbiamo un altoparlante posizionato in posizioni scomode che vanno a coprire il suono quando abbiamo il dispositivo in tasca. Apple sembra che abbia trovato una buona soluzione, basandoci su un nuovo brevetto.

6a0120a5580826970c017c37617283970b-800wi

Il brevetto, depositato al Patent and Trademark Office statunitense e pubblicato oggi, mostra un nuovo sistema audio che consente di diffondere il suono su dispositivi mobili in molteplici direzioni.

Diverse aziende hanno provato in passato a migliorare gli altoparlanti presenti sui dispositivi mobili, ma nessuna soluzione sembra soddisfare appieno gli utenti. La verità è che un dispositivo mobile deve essere “delle giuste dimensioni” e quindi gli altoparlanti non possono essere troppo voluminosi. Questo fa sì che venga risparmiato spazio, ma la loro qualità ne viene compromessa.

6a0120a5580826970c017c376173f0970b-800wi

Le varie aziende hanno quindi provato ad inserire altoparlanti doppi, più grandi o anche predisposti di calamite capaci di migliorare la qualità del suono. Le soluzioni, anche se funzionano, compromettono però la durata della batteria, la quale è molto importante per chi utilizza un dispositivo mobile.

Qui entra in scena il brevetto depositato da Apple, la quale propone un sistema di altoparlanti che, tramite bobine e fessure create ad-hoc sulla scocca, permette di diffondere il suono in più direzioni ricreando un effetto stereo ed aumentando quindi anche la potenza dell’altoparlante stesso.

6a0120a5580826970c017d4190b8db970c-800wi

Il suono quindi verrebbe propagato da alcune bobine attraverso delle piccole camere acustiche, le quali poi lo conducono all’esterno attraverso delle micro-fessure presenti sulla scocca.

Di preciso non si riesce a capire come Apple abbia risolto il problema del consumo energetico, ma ovviamente il periodo che va dal deposito del brevetto alla sua reale implementazione può durare davvero molto e quindi la società avrà tutto il tempo per poter trovare una soluzione con un buon compromesso qualità-efficienza-design.

Via | Patently Apple

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: