A New York è guerra per la musica troppo alta degli auricolari

Bloomberg, il sindaco di New York torna alla carica contro la musica troppo alta ascoltata in cuffia o negli auricolari. Non è la prima volta infatti che il sindaco di New York si batte contro questo fenomeno molto diffuso tra i giovani, e le statistiche sono dalla sua parte: il 30% in più dei problemi d’udito solo tra il 1998 ed il 2006.

widescreen-6g-ipod-advert1(1)

Bloomberg torna a parlare di musica troppo alta ed ha intenzione di studiare una nuova campagna informativa rivolta agli adolescenti per cercare di rallentare questo fenomeno ormai dilagante. Varie indagini statistiche hanno affermato infatti che la soglia di sicurezza per il nostro udito è rappresentata degli 85 decibel, superata la quale rischiamo di avere seri problemi. I moderni auricolari però, come ad esempio quelli prodotti da Apple arrivano a produrre ben 115 decibel.

Il sindaco di New York ha quindi deciso di stanziare una cifra pari a $250.000 per una grande campagna informativa via social network, giornali e pubblicità nei principali luoghi pubblici per far capire l’importanza di un utilizzo consapevole di iPhone ed iPod Touch come player musicali.

In passato Bloomberg aveva già dato battaglia al fenomeno, ingaggiando cantanti celebri del calibro di Sting per la sua campagna, quindi anche in questa occasione ci aspettiamo una cosa simile.

Al momento non si prevedono sanzioni per chi ascolta musica ad alto volume, ma in futuro non si sa mai: stiamo pur sempre parlando di New York, della tassa sulle bevande dolci, sul cibo spazzatura o sul fumo.

Via | Panorama

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: