HTC Italia presenta il nuovo HTC One nella “Nuvola” di Fuksas! Ecco il riassunto dell’intero evento! [Video]

Dopo averlo presentato a Londra lo scorso 19 Febbraio e averlo mostrato la settimana scorsa al Mobile World Congress HTC ha finalmente ufficializzato l’arrivo dell’HTC One in Italia con un evento che si è tenuto nel cantiere della nuvola del Fuksas, il nuovo edificio in via di costruzione nella zona EUR Congressi di Roma. Abbiamo partecipato anche noi alla presentazione e di seguito troverete un riassunto dell’evento.

iSpazio - HTC One

La location

Iniziamo con il parlarvi della suggestiva location che ha accolto tutti i giornalisti. Il Nuovo Centro Congressi è progettato dagli Architetti Massimiliano e Doriana Fuksas, è il risultato dell’interazione di tre elementi: la teca, la “Nuvola” e l’albergo. La “Nuvola”, auditorium in cui ha avuto luogo la presentazione di HTC One, costituisce l’elemento architettonico caratteristico dell’intero progetto: la struttura, dallo straordinario effetto visivo, è costituita da una membrana di materiale innovativo (fibra di vetro siliconato in grado di garantire il massimo grado di sicurezza antincendio) e contenuta in una “teca” di acciaio e vetro alta 40 metri, larga 70 e lunga 175.

IMG_0985

Il complesso, la cui apertura al pubblico è prevista nel 2014, sarà in grado di ospitare eventi con caratteristiche molto differenziate, con una capienza che raggiungerà complessivamente 7.550 posti, suddivisi tra l’auditorium “La Nuvola” (1.850 persone) e la grande sala congressuale per complessivi 5.700 posti. Completa a struttura un albergo 4 stelle luxury, con 439 stanze di cui 7 suites.

Inizia la conferenza stampa

Dopo aver parlato della location è ora di iniziare con la conferenza. Una volta arrivati nel cantiere e soprattutto dopo aver indossato il casco di protezione con le dovute calzature antinfortunistiche fornite direttamente dagli organizzatori dell’evento, HTC ha offerto alla stampa un caffè di benvenuto e subito dopo ci ha fatto accomodare all’interno della nuvola, dove si è tenuta la conferenza stampa.

IMG_0995

Con qualche minuto rispetto all’orario stabilito è iniziata la conferenza stampa che ha visto come prima protagonista sul palco Chiara Nacinovich – Marketing manager HTC Italia. Come di consueto da il benvenuto a tutti e fa i dovuti ringraziamenti ai progettisti della nuvola e annuncia l’assenza di Alemanno che doveva essere presente ma per cause di forza maggiore ha dovuto rinunciare, ma questo poco importa.

IMG_1004

Chiara dopo aver introdotto l’argomento invita sul palco Pierluigi Borghini – Presidente EUR Spa che inizia con il racconto della curiosa richiesta da parte di HTC di organizzare l’evento alla nuvola per combinare la tecnologia e l’avanguardia della struttura con quello dell’HTC One (tralaltro durante la spiegazione il relatore ha avuto una lieve gaffe pronunciando iCloud invece che Cloud per spiegare il collegamento dell’avanguardia della struttura e del cloud in ambino informatico). Dopo il breve racconto si è riallacciato all’assenza di Alemanno spiegando che era dovuta alla partecipazione al consiglio dei ministri per l’approvazione per la creazione di un secondo polo turistico sull’asse EUR-Ostia, solo in serata poi si verrà a scoprire che a quanto pare potrebbero addirittura essere sospesi i lavori per la terminazione della “nuvola” prevista per il 2014.

IMG_1011

Dopo Pierluigi Borghini torna sul palco Chiara che ha introdotto una dei progettisti della struttura, Serena Mignatti – Senior Architect Studio Fuksas descrivendo la struttura dell’edificio e tutte le informazioni che vi abbiamo già dato in alto. Subito dopo Serena Mignatti sale sul palco Mark Moons, Executive Director Mediterranean and Benelux Region HTC, che ringrazia tutta la stampa per aver partecipato e i realizzatori della location suggestiva che ha permesso ad HTC di tenere l’evento.

IMG_1018

Le nuove funzioni di HTC One

Al termine dei ringraziamenti Chiara presenta il nuovo device HTC One esprimendo tutte le potenzialità e invita sul palco Luca Cecconi – Commercialisation Product Manager che ha introdotto nello specifico il telefono puntando a descrivere tutti i punti forti del nuovo device, partendo dalla BlinkFeed, la nuova homescreen dell’HTC One che permette di avere sempre a portata di touch tutte le principali notizie grazie alla collaborazione con diverse testate di news che verranno aggiornate istantaneamente grazie alla connessione internet per avere sempre a disposizione le ultime notizie.

IMG_1059

E’ ovviamente possibile filtrare le notizie potendo scegliere il genere o la testata interessata mentre è impossibile aggiungere altre fonti alla homescreen, questo infatti è un piccolo punto a sfavore della nuova interfaccia perché l’utente non può ad esempio aggiungere un blog che segue, o un sito di notizie preferito tra i tanti disponibili sul web e probabilmente per farlo sarà necessario utilizzare una applicazione per computer desktop che HTC renderà disponibile prossimamente.

IMG_1049

La seconda novità è BoomSound, HTC infatti ha deciso di migliorare l’esperienza audio dell’utente portando a due il numero degli speaker e posizionandoli nella parte frontale del telefono in modo da avere un audio direzionale. Continua la collaborazione con Beats che ha permesso ad HTC di migliorare la qualità e potenziare il volume delle casse per poter ascoltare canzoni o video anche in presenza di rumori di sottofondo.

WhatAreYouListeningTo

Non solo l’ascolto. HTC ha voluto migliorare anche la registrazione audio durante un video o una chiamata, grazie all’integrazione di due microfoni a doppia membrana per annientare l’effetto di suoni potenti di sottofondo. E’ stato introdotto anche un nuovo lettore multimediale che permette, oltre alle classiche funzioni, di consultare in tempo reale il testo della canzone mentre è in riproduzione, a mo’ di karaoke.

BoomCoverRipples

Rimanendo sull’argomento audio HTC ha introdotto anche SenseVoice, una funzione che monitora il rumore ambientale e aggiusta l’audio durante le chiamate, anche se ci si trova in un ambiente rumoroso l’audio sarà sempre chiaro e cristallino per entrambi gli interlocutori.

BoomSpeakerGrill_Wide

Altra funzione particolare è SenseTV, infatti l’HTC One permette di controllare tutti gli apparecchi multimediali di casa come decoder, televisore, videoregistratori, home theatre e via dicendo. Tutto questo grazie ad un trasmettitore infrarossi integrato nel pulsante di accensione del telefono.

IMG_1064

L’applicazione che vi permetterà di utilizzare il televisore vi fornirà anche una sorta di Guida TV in modo da avere un telecomando interattivo e poter cambiare canale anche in base al film o serie in riproduzione.

La fotocamera e il concetto di ultrapixel!

Una delle novità principali di HTC riguarda sicuramente la fotocamera e come abbiamo già detto in passato ha abbandonato il concetto di “chi ce l’ha più grosso” e ha deciso di non proseguire la sfida ai Megapixel. Infatti il nuovo HTC One ha una fotocamera con 4 ultrapixel, ma cosa sono questi ultrapixel?

Schermata 2013-03-09 alle 11.59.00

Come ha ben detto Luca durante la conferenza, la cosa fondamentale per la qualità di una foto non è il numero alto del megapixel ma il pixel in se in quanto più è grande e più luce riesce ad acquisire in modo da ottenere una foto con un dettaglio maggiore e una qualità di luci e colori superiore.

Schermata 2013-03-09 alle 11.51.16

Il 2.0 micrometro UltaPixel ha effettivamente il doppio della superficie del tipico 1.4 micrometro pixel che si trova su una fotocamera da 8MP o molto più grande del 1.1 micrometro pixel su un sensore da 13MP. La cattura di maggiore luce permette inoltre di ottenere maggiori funzioni come ad esempio la possibilità di registrare video in HDR, migliorare il fuoco continuo, miglioramento dello scatto in modalità notturna o con poca luce e altre ancora.

Una nuova tecnologia (così definita da Luca Cecconi) che appunto deriva dall’utilizzo dell’Ultrapixel è l’HTC Zoe, permette infatti di scattare fotografie durante la registrazione di un video HD automaticamente e contemporaneamente per cui quello che dovrà fare l’utente è quello che fa attualmente scattando o registrando video. Nel momento in cui scattate una foto non viene catturato solamente un istante ma viene catturata una finestra temporale e quindi avrete una sorta di registrazione video formata da più frame. Questo permetterà di rendere “viva” la galleria fotografica non mostrando le varie foto scattate staticamente, ma per ogni foto verrà visualizzato il minivideo, che ha una durata di tre secondi.

Questa tecnologia ci permette inoltre di applicare alle foto delle modifiche molto particolari come ad esempio eliminare un soggetto indesiderato, un passante o un elemento di disturbo che rovina la foto in se. Inoltre con un semplice tocco HTC Zoe effettua un mix di foto e video realizzando un video contente i vari elementi presenti nella libreria applicando automaticamente transizioni e musiche per rendere il video particolare e coinvolgente.

IMG_1075 IMG_1080

100% Alluminio

Dopo aver spiegato le principali caratteristiche software e della fotocamera Luca ha concluso parlando del corpo dell’HTC One. Scolpito in una scocca di alluminio senza soluzione di continuità disponibile in un incredibile argento ed un elegante nero (anche se in Italia inizialmente arriverà solo in versione argento), il sottile corpo unibody in alluminio è estremamente ergonomico e integra la tecnologia per antenna unica di HTC, in grado di offrire un segnale cristallino.

HTC One_Unibody_White

Dopo i dovuti ringraziamenti alla stampa e di nuovo ai realizzatori della nuvola, Luca ha invitato tutta la stampa al piano inferiore dell’edificio per offrire un cocktail lunch e per permettere a tutti di visionare alcune demo del dispositivo.

IMG_0981

Abbiamo già avuto modo di provare il telefono al Mobile World Congress ’13 e oltre alle impressioni che vi abbiamo già dato possiamo aggiungere e ribadire che il telefono in se è molto bello esteticamente e l’alluminio è sicuramente un ottimo materiale. Anche la nuova Sense 5 è ben realizzata e non è pesante e scattosa come la versione precedente, inoltre la nuova BlinkFeed permette all’utente di avere sempre a portata di mano le notizie in tempo reale. Nel complesso possiamo affermare che HTC con questo nuovo terminale ha fatto veramente un buon lavoro e si capisce che lo sviluppo del device è durato diversi anni, soprattutto prendendo in considerazione la scocca e la fotocamera.

IMG_1125

IMG_1142 IMG_1117

In Italia l’HTC One arriverà contemporaneamente con tutti gli operatori e probabilmente avrà un prezzo di partenza (ancora non confermato) di 699€, inizialmente inoltre sarà venduto solo nella colorazione argento e taglio da 32Gb. Vi lasciamo di seguito con il video che abbiamo realizzato a Barcellona in occasione del Mobile World Congress nel quale vediamo in dettaglio le funzioni del telefono.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: