In un esperimento Siri viene controllata tramite il nostro pensiero

Siri, l’assistente vocale integrato in iOS, migliora col passare del tempo; ci fornisce informazioni sempre più precise, aumenta la comprensione dei comandi vocali e si rinnova nel linguaggio. Duane Cash ha però voluto sperimentare il controllo dell’assistente virtuale tramite il suo stesso pensiero. Vediamo com’è andata.

Screen-Shot-2013-03-11-at-2.46.32-PM

L’architetto iOS Duane Cash è riuscito a portare avanti il suo esperimento grazie all’utilizzo di alcune API di Siri opportunamente modificate per l’occasione e di un dispositivo di controllo in grado di interpretare i segnali elettroencefalografici (EEG) provenienti dal cervello.

Nel video, si vede Cash pensare per alcuni secondo al comando da trasmettere a Siri ed in seguito l’assistente virtuale esegue il comando: egli infatti riesce ad aprire una mappa e ad aprire e chiudere un menù.

Ovviamente questo è solo un esperimento, non dovremo quindi aspettarci funzionalità del genere nel breve termine. Il controllo delle macchine tramite la sola forza del pensiero è ancora agli albori e resta ancora molto da fare prima che questa tecnologia sia abbastanza sviluppata da poter essere implementata efficacemente nell’utilizzo quotidiano. Ad ogni modo siamo felici di poter vedere i primi risultati di chi sta studiando approfonditamente questa tecnologia.

Via | Cult Of Mac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: