Schiller di nuovo contro Android, anche alla vigilia del nuovo Galaxy S IV

Nelle ultime settimane Phil Schiller ha rilasciato una serie di commenti contro Android, il sistema operativo utilizzato da gran parte della concorrenza. Proprio nelle scorse ore, in un’intervista al WSJ è tornato in offensiva. Vediamo assieme cosa ha detto.

schiller

Solo pochi giorni fa Phil Schiller, Senior Vice President of Worldwide Marketing di Apple, ha consigliato su Twitter di “stare al sicuro” agli utenti Android, ironizzando sui risultati delle statistiche dei malware presenti sulle varie piattaforme, che vedevano in netto svantaggio quella di Google.

I commenti di Schiller sono però in linea con quanto fatto da Apple negli ultimi anni. Spesso lo stesso Jobs ironizzava all’interno delle presentazioni dei nuovi prodotti riguardo alle statistiche o ai tentativi di copia da parte della concorrenza.

“L’esperienza di Android è inferiore rispetto a quella che hanno gli utenti di iPhone”, sostiene Schiller. “Quando tiri fuori un dispositivo Android dalla scatola, hai bisogno di sincronizzare nove diversi account, di altrettante società diverse, per avere la stessa esperienza che hai con iOS. E questi servizi non cooperano attivamente fra di loro.”

Schiller torna a parlare della “frammentazione” dei vari dispositivi Android e della velocità con cui si susseguono gli aggiornamenti su iPhone ed iPad, attualmente ineguagliabile dalla concorrenza. Secondo Schiller, gli utenti che sono passati da Android ad iPhone sono quattro volte superiori rispetto a quanti hanno fatto il contrario.

Il Wall Street Journal etichetta però questi commenti come una manovra difensiva nei confronti di Samsung, che presenterà proprio oggi il proprio top di gamma per la nuova generazione di smartphone.

Via | CultOfMac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: