Keep: il nuovo servizio di Google è già attivo e funzionante!

Google Keep è il nuovo servizio del colosso di Mountain View per prendere note ed appunti al volo, sincronizzandoli automaticamente per poterli visualizzare su qualsiasi piattaforma, tra cui anche il nostro Safari Mobile.

keep

Avevamo parlato di alcune indiscrezioni – più o meno velate – sul nuovo servizio di Google per prendere, salvare ed organizzare note sul web. Keep (questo il suo nome) è stato lanciato ed è disponibile già da adesso. È un sistema che ricorda molto da vicino Evernote, anche se parecchio più intuitivo per via delle molteplici funzioni in meno.

È disponibile sia in versione web-app, accessibile da qualsiasi web browser, che via applicazione su Android. È lecito attendersi un’app anche per dispositivi iOS, disponibile probabilmente nelle prossime settimane, anche se ad oggi non si sa ancora nulla.

La web-app offre le medesime caratteristiche sia su desktop che su dispositivi mobile. Per accedere abbiamo bisogno di effettuare il log-in mediante un nostro account Google. Una volta dentro, per ogni nota possiamo scegliere un colore per evidenziarla rispetto alle altre ed inserire immagini ed elenchi, sia da desktop che dai nostri dispositivi mobile.

IMG_0360

Tutte le nostre note saranno salvate nel nostro spazio su Google Drive. In questo modo, così come per l’applicazione nativa Note su iOS, un appunto preso su iPhone sarà visualizzabile sia sul nostro Mac che sul nostro iPad, così come su qualsiasi dispositivo che abbia accesso ad internet.

In definitiva, il nuovo servizio di Google ci è parso parecchio interessante perché coniuga alcuni elementi di Evernote in un sistema decisamente più semplice ed accessibile a tutte le tipologie di utenza. Rispetto all’applicazione nativa di iOS permette di inserire immagini ed elenchi, restando comunque parecchio intuitiva e di facile utilizzo.

Insomma, Google Keep è estremamente consigliato per tutti quegli utenti che ritengono Note di iOS troppo semplice, ma al tempo stesso Evernote troppo complicato e pieno di funzionalità che trovano inutili. La situazione dovrebbe migliorare nel tempo con la pubblicazione delle applicazioni per le diverse piattaforme e con l’integrazione di Keep all’interno degli altri servizi offerti dalla società di Mountain View.

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: