Gita all’Apple Store: un modo alternativo per fare conoscere gli strumenti creativi di Cupertino alle scolaresche

Apple ha lanciato in Italia il programma “Gita all’Apple Store”, presente in America già da tempo. Queste sono aperte sia agli studenti che agli insegnanti, i quali possono presentare lavori creativi o realizzarli all’interno delle gite stesse. Le visite si svolgeranno dai 60 ai 90 minuti.

gitaapst

Il programma “Gita all’Apple Store” nasce in America per dare modo agli studenti – e non solo – di venire a conoscenza del mondo Apple e degli strumenti creativi che questi offrono per portare a termine le proprie opere di ingegno e di fantasia.

“Porta i tuoi studenti in gita all’Apple Store: sarà un’esperienza indimenticabile. Durante la gita, i ragazzi potranno creare qualcosa di eccezionale direttamente in negozio”, si legge sulla pagina nel sito Apple. “Oppure potranno portare un progetto già realizzato e trasformare lo Store in un palco dove condividere il loro lavoro con genitori, insegnanti e amici. In ogni caso, vedrai che ci sarà da divertirsi.”

Gli studenti potranno quindi servirsi degli strumenti degli Apple Store e delle capacità degli Specialisti per realizzare qualsiasi creazione possibile. Le iscrizioni per quest’anno sono aperte sino al 31 Maggio. I negozi italiani che aderiscono all’iniziativa sono i seguenti:

  • Carugate, Carosello
  • Grugliasco, Le Gru
  • Lonato, il Leone
  • Lunghezza, RomaEst
  • Marcianise, Campania
  • Misterbianco, Centro Sicilia
  • Rome, Porta di Roma
  • Torino, Via Roma

La durata delle visite può variare da 60 a 90 minuti. L’iniziativa sembra decisamente interessante, ma forse le scolaresche in Italia hanno bellezze artistiche più rilevanti da vedere. Tuttavia, crediamo che i ragazzi preferirebbero una visita ad un Apple Store, piuttosto che vedere monumenti e chiese del passato!

Per maggiori informazioni e per effettuare le iscrizioni, basta visitare il sito Apple stesso.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: