I paradossi della tecnologia: Google domina su App Store, ma non su Google Play

A differenza di Apple, chiusa nei confronti delle altre piattaforme, Google guadagna più sui servizi che sull’hardware venduto. È per questo che offre le proprie app su tutti i sistemi operativi, cercando di massimizzare la qualità ed i guadagni percepiti tramite le stesse.

appannie

Secondo le ultime analisi di mercato condotte da App Annie, Google ha superato Apple in qualità di più grande sviluppatore all’interno di App Store, conquistando la prima posizione del mercato virtuale sia in gennaio che in febbraio. Ad Apple spetta solamente la seconda posizione, anche se gode ancora dei maggiori guadagni.

Infatti, a differenza di Google che offre esclusivamente applicazioni gratuite, moltissime delle app di Apple sono a pagamento, alcuni a costi decisamente elevati rispetto alla media dello store. Le applicazioni più scaricate sono Google Maps e YouTube, nonostante gli sforzi compiuti da Apple con iOS 6 per trascinare la propria utenza verso i servizi nativi introdotti con l’ultima release del sistema operativo, risultati alla fine non ai livelli delle proposte di Mountain View.

Nonostante ciò, sul Play Store  non è la stessa Google a dominare, con Facebook che occupa le prime posizioni della classifica. Le sole quattro applicazioni di Zuckerberg sono state scaricate più volte rispetto alle 62 di Google che si trovano all’interno del principale store virtuale di Android. Facebook, Facebook Messenger ed Instagram ricoprono le prime tre posizioni delle “Top 5” .

Via | TheNextWeb

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: