L’LTE potrà sfruttare anche la banda a 700MHz in Italia

Nella giornata di oggi l’AGCOM ha stabilito le regole per la prossima asta sulle frequenze televisive. Tra queste ce ne saranno alcune destinate anche alla rete LTE che proprio in questi mesi sta prendendo vita grazie ai tre principali operatori italiani.

Agcom-LCN

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha oggi definito le regole per la prossima asta delle frequenze televisive.

Nel dettaglio verranno messi a disposizione 3 lotti: 2 potranno aggiudicarseli tutti gli operatori che faranno richiesta, mentre gli operatori più piccoli (e quindi più svantaggiati), come richiesto dall’Unione Europea, potranno aggiudicarseli tutti e 3.

Inoltre, in un’ottica di gestione efficiente dello spettro e di sviluppo futuro dei servizi destinati all’LTE, è stato deciso di escludere dalla gara le frequenze dei lotti U di durata quinquennale previsti nel primo schema di provvedimento.

Questa situazione permetterà quindi agli operatori mobili di avere accesso a nuove bande per potenziare la rete LTE in continua espansione, in particolare le nuove frequenze riservate all’LTE saranno quelle sulla banda a 700MHz.

Via | AGCOM

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: