Qual è lo smartphone meno desiderato al mondo?

Le nuove analisi del gruppo Raymond James hanno individuato qual è lo smartphone meno desiderato al mondo. Sono stati intervistati più di 250 consumatori nelle scorse settimane e fra le tante domande, è stato chiesto loro quale dispositivo non avrebbero mai acquistato per nessuna ragione al mondo.

bz10ip5

Le nuove analisi di Raymond James non danno molte speranze ai nuovi dispositivi basati su BlackBerry 10. I risultati arrivano proprio dopo le prime notizie in cui l’83% degli americani risulta assolutamente inconsapevole dell’esistenza dei nuovi modelli del colosso canadese.

Insomma, BlackBerry è finalmente prima in una classifica, ma di certo non stiamo parlando di risultati lusinghieri. Il 71% degli intervistati infatti ha risposto che mai, per nessun motivo al mondo, avrebbe acquistato un dispositivo BlackBerry nel prossimo futuro. Al secondo posto troviamo la piattaforma Android con il 31.3% e solamente il 19,7% degli intervistati ha ammesso di non voler acquistare un iPhone.

Il nuovo studio ci informa che nel futuro del settore vedremo le solite due aziende dominare incontrastate, almeno per i prossimi anni. Apple e Google sono al momento imbattibili, non solo per la qualità e la maturità delle proposte offerte, ma per la folta schiera di seguaci che sono riusciti a plasmare negli ultimi anni.

114299

 

Ma a BlackBerry non mancano certo gli accaniti sostenitori, addirittura il direttore esecutivo di Google continua a preferire i vecchi BlackBerry per la loro tastiera fisica, elemento ormai abbandonato anche dal colosso canadese.

Inoltre, sembra che più della metà dei nuovi acquirenti di dispositivi basati su BlackBerry 10 abbiano restituito il nuovo acquisto dopo averlo provato perché insoddisfatti. La notizia è stata però smentita da BlackBerry che sostiene che le restituzioni sono nella media rispetto a quanto avviene con i prodotti della concorrenza.

Via | 9To5Mac

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: