Standard & Poor’s: 4 dirigenti Apple ai vertici della classifica dei più pagati al mondo

Bloomberg mostra la classifica dei dirigenti più pagati tra 500 aziende, redatta da Standard & Poor’s per l’anno fiscale 2012. In questa lista possiamo trovare ben quattro dirigenti Apple, dal secondo al quinto posto, mentre al primo posto troviamo il CEO Oracle, Larry Ellison.

Apple

Nei primi posti però non troviamo il numero uno Apple, il CEO Tim Cook, che pur avendo ricevuto delle importanti quote societarie dopo la morte di Steve Jobs, si trova distante da alcuni suoi sottoposti. Il sondanggio prende infatti in considerazione stipendio, extra-profitti e stock option. Il sondaggio evidenzia quindi che:

Quattro dei cinque dipendenti più pagati tra le 500 società analizzate da Standard & Poor’s non sono amministratori delegati. Sono dirigenti anziani che ricevono pacchetti di compensazione finalizzati alla conservazione della corretta gestione in un settore sempre più competitivo. I quattro dirigenti in questione sono Bob Mansfield, Bruce Sewell, Jeffrey Williams e Peter Oppenheimer, secondo i dati di bilancio 2012 depositati presso la commissione USA  Securities and Exchange.

mansfield_oppenheimer_sewell_williams

Stipendio, bonus ed altri compensi hanno spinto i profitti totali del 2012 per Sewell, Williams e Oppenheimer vicino ai 70 milioni di dollari. Mansfield ha superato il gruppo di dirigenti Apple con un totale di 85,5 milioni dollari, considerando anche le azioni che ha ricevuto come incentivo per rimanere in società dopo aver annunciato il proprio ritiro.

Cook si classifica “solamente” in 1016^ posizione sulla lista di quest’anno, con un totale di 4,17 milioni dollari, anche se egli sta beneficiando di un premio di un milione di azioni vincolate, ricevute nel momento in cui è diventato amministratore delegato. Pensate che queste azioni valgono ben 425 milioni dollari al prezzo di mercato odierno.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: