Apple brevetta il trasferimento di prossimità di file tra iPhone e Mac

Se anche voi avete dei file multimediali sul vostro iPhone che vorreste portare sul Mac, il trasferimento potrebbe risultare alquanto macchinoso. Apple però sembra essere al lavoro su un nuovo metodo di trasferimento wireless per risolvere l’inconveniente. Basterà avvicinare l’iPhone al Mac o PC.

Apple-media-insertion-patent-drawing-003

Un nuovo brevetto pubblicato dallo US Patent and Trademark Office descrive un metodo su computer Mac, il quale dovrebbe percepire quando un dispositivo mobile si trova nelle vicinanze. Il vostro iPhone può quindi trasmettere file al Mac, senza usare altre applicazioni di terze parti o collegamenti via cavo. Queste operazioni saranno rese possibile grazie a dei sensori presenti nei dispositivi in questione.

Apple-media-insertion-patent-drawing-001

Il brevetto, dal titolo “Apparatus and method for interacting with handheld carrier hosting media content” (Apparato e metodo per l’interazione con un device mobile con contenuti multimediali) descrive una soluzione che potrebbe consentire agli utenti di trasferire velocemente file multimediali su Mac o PC dal proprio iDevice. Per rilevare la vicinanza del dispositivo, potrebbero essere usate tecnologie come NFC o bluetooth, ed in seguito trasferire il file tramite un apposito software.

Apple-media-insertion-patent-drawing-004

Da parecchi anni ormai, Apple monta un sensore di prossimità negli iPhone, in grado di rilevare la vicinanza del volto dell’utente durante una chiamata. Nell’iPhone 5 inoltre, è stato recentemente scoperto un chip Broadcom che potrebbe consentire questo trasferimento di prossimità. Naturalmente un chip NFC renderebbe più semplice l’operazione di trasferimento, e probabilmente sarà introdotto nei prossimi device made in Cupertino.

Via | iDownloadBlog

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: