Apple ha restituito oltre 5 milioni di iPhone 5 danneggiati a Foxconn, ma questa smentisce le accuse

Tutti noi ricordiamo i primi iPhone 5 venduti dalla società di Cupertino, i quali in larga parte presentavano difetti estetici e malfunzionamenti vari. Secondo un resoconto di China Business Journal, sarebbero stati dai 5 agli 8 milioni gli iPhone 5 rispediti ai fornitori in Cina. Ma Foxconn nega tutto.

20121227-112653-530x387

Apple avrebbe rispedito ai propri fornitori una cifra che va dai 5 agli 8 milioni di iPhone 5 difettosi, danneggiati o non funzionanti negli ultimi mesi. La notizia è partita da The China Business Journal che avrebbe attinto dalle solite fonti anonime interne.

I dispositivi restituiti ai fornitori sono sia danneggiati o con componenti interne non funzionanti, o semplicemente con lievi difetti estetici, gli stessi che hanno contraddistinto tantissimi iPhone 5 nei primi mesi a partire dalla commercializzazione. Tuttavia Foxconn ha prontamente smentito la notizia, anche se ha già promesso di effettuare investigazioni più capillari per ottenere dei dati certi e divulgarli alla stampa specializzata.

Se i dati del giornale finanziario cinese si verificassero reali, Foxconn avrebbe da affrontare una spesa pari a circa 250 milioni di dollari per riparare i dispositivi difettosi. Secondo il fornitore cinese le rese delle proprie fabbriche si assesterebbero intorno al 95%, con un 5% di prodotti potenzialmente difettosi.

Facendo un rapido calcolo possiamo vedere però che i numeri riportati dal China Business Journal non sono poi così campati in aria, anche se sembrano decisamente notevoli. Apple ha venduto 74,7 milioni di iPhone negli ultimi due trimestri. Anche se volessimo considerare erroneamente che il numero riguardi solamente l’ultimo modello, i 5 milioni di prodotti difettosi rappresenterebbero nemmeno il 7% del totale, una cifra parecchio vicina alle stime di Foxconn. Se consideriamo le vendite anche degli altri due modelli (4 e 4S) attualmente proposti da Apple a prezzi inferiori, probabilmente le rese del fornitore cinese risultano addirittura superiori rispetto a quanto dichiarato dalla stessa società.

Insomma, tutto quel vociare su iPhone 5 è stato solamente un problema iniziale, o in realtà i soliti “pettegolezzi” che si susseguono dopo la commercializzazione di ogni prodotto di Cupertino.

Via | PhoneArena

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: