Il SoC Qualcomm Snapdragon 800 andrà in produzione a partire da maggio

L’evoluzione dei SoC mobile non ha veramente limiti. HTC One e Galaxy S4 saranno presto superati dal nuovo SoC prodotto dalla stessa Qualcomm, nella sua iterazione più potente. Stiamo parlando di Snapdragon 800, un quad core da ben 2.3GHz che entrerà in produzione a partire dal prossimo maggio.

qualcomm-snapdragon

Il nuovo chip top di gamma di Qualcomm sarà Snapdragon 800 e lotterà ad armi pari con Tegra 4 di nVidia. Sono due soluzioni che supereranno le prestazioni degli smartphone attuali più potenti, gli HTC One e Samsung Galaxy S4 a pochissimi mesi dal loro lancio. Non sappiamo ancora i nomi dei modelli che utilizzeranno questi nuovi SoC, dal momento che Qualcomm non ha rilasciato dettagli in merito.

Le novità dal punto di vista prestazionale dovrebbero essere molteplici rispetto alla piattaforma attuale basata su Snapdragon 600, montato sui top di gamma di Samsung, HTC ed LG. Lo Snapdragon 800 si basa sulla stessa architettura Krait 400, con frequenza di clock di 2.3GHz ed una nuova intergaccia di memoria LPDDR3.

La GPU utilizzata sarà la nuovissima Adreno 330 (rispetto alla 320 utilizzata dal suo fratellino minore) che vanterà il 50% di performance grafiche in più e quasi il doppio delle prestazioni computazionali. Supporta la registrazione e la riproduzione di video alla risoluzione 4K a 30FPS stabili e sensori fotografici fino a 55 Megapixel.

qualcomm-snapdragon-800-1366957999

Snapdragon 800 sarà costruito tramite il processo produttivo HPm a 28nm, evoluto dall’High-K + Metal Gate e che permette un minor consumo energetico ad alti carichi di lavoro. Il nuovo SoC di Qualcoom sarà prodotto in larga scala a partire dal prossimo maggio e dovremmo poter vedere i primi smartphone utilizzarlo entro la fine dell’anno.

Via | PhoneArena

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: