IDC: gli smartphone hanno finalmente sconfitto i cellulari tradizionali

Cambiamenti epocali, quelli occorsi nel 2013 nel mondo della telefonia mobile. Nel primo trimestre dell’anno le vendite degli smartphone hanno finalmente superato quelle dei telefonini tradizionali. Il tutto ci viene spiegato da una nuova statistica compiuta da IDC.

foto_apple_presenta_nuovo_iphone_5_getty_02_1

Nel 2013 abbiamo avuto il tanto anticipato sorpasso degli smartphone sui cosiddetti feature phone. Prima di passare ai numeri dobbiamo stabilire cosa sia, secondo la IDC, uno smartphone rispetto ad un cellulare tradizionale. Per smartphone si intende un dispositivo con un sistema operativo tale da consentire tutte quelle funzioni che vanno oltre alle semplici funzioni di un feature phone.

Secondo la società d’analisi, nel mondo sono stati venduti 419 milioni di telefoni cellulari nei primi tre mesi del 2013: di questi il 51,6% sono smartphone. La società ha puntualizzato le vendite sempre crescenti dei colossi cinesi ZTE ed Huawei che superano Nokia e balzano nella classifica dei primi 5 produttori di smartphone al mondo. Come al solito, ai primi posti troviamo Samsung ed Apple.

idc-smartphones-featurephones-04-26-13-02

Negli ultimi tre mesi la percentuale occupata da Apple fra tutti i produttori è diminuita significativamente del 4,5%, arrivando al 17,3% del mercato totale. Samsung invece continua a crescere, dal 29 al 32,7%. Tuttavia nell’analisi vengono conteggiate solamente le spedizioni per tutte le società tranne per Apple. Quest’ultima infatti è l’unica che può dichiarare i dati di vendita esatti, risultando in questo modo svantaggiata. Inoltre le altre società vendono svariate tipologie di terminali, partendo da prezzi decisamente più bassi di quelli richiesti da Apple per le sue soluzioni “più economiche”.

Via | Electronista

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: