Primo drop test fra Samsung Galaxy S4 ed iPhone 5: chi resiste di più? [Video]

I dispositivi che vedranno contendersi i primi posti delle classifiche di vendita dei prossimi mesi sono indubbiamente Samsung Galaxy S4 ed iPhone 5. Su internet è finalmente apparso il primo drop test che mette sotto tortura i due dispositivi. Chi vincerà: plastica o alluminio?

 galaxy-s4-vs-iphone-5-drop-test

Android Authority è notoriamente fra i primi siti al mondo che tortura i vari dispositivi per fornire un quadro il più possibile attendibile su quale sia la resistenza dei vari dispositivi in commercio. Sotto torchio oggi abbiamo iPhone 5 e Galaxy S4, i top di gamma che si sfideranno per le prime posizioni delle classifiche di vendita dei prossimi mesi.

C’è da dire che nel test le prime due cadute sono state parecchio fortunate per il dispositivo di Samsung, che ha incontrato il freddo e duro pavimento con la parte posteriore, quella più resistente, mentre iPhone 5 è caduto più volte sui bordi, mostrando molteplici graffi, ma mantenendo sempre la rigidità necessaria per non scalfire il display.

Di seguito il video del drop test:

Dal video è semplice capire chi ne esce assolutamente vincitore. La rigidità dell’alluminio, il peso ridotto e lo spessore delle cornici rendono iPhone 5 parecchio più resistente alle cadute peggiori. Tuttavia, la plastica di Galaxy S4 lo rende meno sensibile agli urti accidentali di minor conto, soprattutto sul lato posteriore del dispositivo, che è più difficile da graffiare e da scalfire.

iPhone 5 è quello più facile da graffiare, ma in assoluto il più resistente e longevo nel tempo anche in seguito alle cadute peggiori. Del resto è un quadro che ci ricorda molto da vicino quanto succedeva anche con Galaxy S3: la plastica aiuta a contenere i graffi, ma per le cadute più nette risulta insufficiente a proteggere al meglio il dispositivo

Via | AndroidAuthority

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: