Apple estende la clausola 2.25, eliminando le applicazioni che ne raccomandano altre

Vi avevamo già parlato di AppGratis, l’applicazione che, mediante un compenso in denaro, segnalava altre applicazioni in offerta permettendo agli sviluppatori di generare un cospicuo quantitativo di download, tale da scalare la classifica AppStore fino a raggiungerne la vetta.

app-store-10b

Apple sembra aver preso di mira tutte le applicazioni di questa tipologia, decidendo di eliminarle dallo Store. In particolare, ha esteso la clausola 2.25 del contratto stipulato con gli sviluppatori:

Non sono ammesse tutte le applicazioni che promuovono o raccomandano applicazioni altrui.

L’estensione della clausola consiste in:

Non sono ammesse tutte le applicazioni che promuovono o raccomandano applicazioni altrui, nè quelle che permettono di condividere applicazioni e di cercarle attraverso un box di ricerca, poichè non risulterebbero abbastanza differenti dall’App Store stesso.

La sorte sembra quindi essere già segnata per tutte le applicazioni di questa tipologia, per cui non possiamo fare altro che lasciarvi con un consiglio: se siete sviluppatori, abbandonate il pensiero di realizzare applicazioni simili perchè probabilmente non verranno mai approvate in App Store.

Via | PocketGamer

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: