LINE viola le regole di App Store. Lo sviluppatore prende provvedimenti

Lo sviluppatore alla base di LINE, l’ottimo servizio di messaggistica istantanea concorrente di WhatsApp, è stato contattato da Apple in relazione all’uso scorretto della valuta virtuale utilizzata all’interno dell’applicazione. Sono stati presi provvedimenti per evitare la cancellazione su App Store.

LINE

LINE ha recentemente superato la soglia dei 150 milioni di utenti attivi, ponendosi come un elemento di disturbo nei confronti del più diffuso WhatsApp, usato ed abusato dalla stragrande maggioranza degli utenti in tutto il mondo. Una delle sue funzioni però, sembrerebbe violare le regole restrittive di App Store.

Nello specifico, si tratta della possibilità di regalare gli Sticker agli amici utilizzando una valuta virtuale offerta dall’app, considerata non lecita secondo le regole dello store dei dispositivi mobile di Cupertino.

“Abbiamo ricevuto una richiesta direttamente da Apple. La funzione relativa ai regali degli Sticker deve essere rimossa dall’applicazione e ci scusiamo con i disagi che questo porterà a tutti voi utenti che vi divertite mandandovi gli Sticker”. Così ha riferito lo sviluppatore alla base del servizio di messaggistica.

LINE sostanzialmente aggirava le regole dei pagamenti in-app di Apple in modo tale da non garantire una corretta percentuale degli introiti alla società di Cupertino, così come richiesto dalle specifiche regole di App Store. Secondo queste infatti non risulta legittimo acquistare i servizi fuori dall’applicazione per poi usarli al suo interno.

Gli Sticker saranno ancora disponibili per l’uso personale e gli utenti potranno ancora regalare quelli gratuiti. Sarà ancora possibile riceverne dagli utenti dei dispositivi Android.

LINE è un ottimo servizio di messaggistica istantanea, se volete dargli un’occhiata potete scaricarlo premendo sul link sottostante sui vostri dispositivi iOS.

Immagine per LINE

LINE

LINE Corporation
Gratuiti

Via | TechCrunch

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: